Sarri dal San Paolo: “Dobbiamo avere umiltà e continuità così si diventa grandi!”

198

Sarri dal San PaoloIl tecnico del Napoli, Maurizio Sarri ha parlato in Conferenza Stampa dal San Paolo al termine della gara stravinta contro la Fiorentina di Sousa. Ecco quanto evidenziato dal nostro inviato al San Paolo:

LA PARTITA: “Abbiamo cambiato la partita alzando il livello dei nostri ritmi e alzando il nostro baricentro, con intensità e aggressività siamo riusciti a domare una squadra come la Fiorentina che ha un gran palleggio. Abbiamo avuto una grande reazione sul pareggio e abbiamo vinto la partita, dal punto di vista mentale abbiamo fatto bene, la sosta inficia un pochino sulla prestazione. Per diventare grandi dobbiamo giocare trenta partite a questi livelli”.

SAN PAOLO: “E’ stato bellissimo, una soddisfazione giocare dinanzi a questo pubblico, avevo chiesto una San Paolo infernale e mi hanno accontentato, i sacrifici sono ripagati da questo pubblico meraviglioso”.

COSA MANCA PER DIVENTARE GRANDI: “La continuità! dobbiamo vincere anche con il Chievo, squadra difficile ed organizzata, se vinciamo in Europa League e con il Chievo allora siamo sulla strada giusta”.

EUFORIA DELLA PIAZZA: “Noi dobbiamo essere bravi ad estraniarci e capire che vogliamo arrivare più in alto del quarto posto e rimanere concentrati”. 

HIGUAIN E INSIGNE: “Sono grandi campioni, loro devono continuare con queste prestazioni ed è importante per noi, come è importante per noi che altri dovranno iniziare a fare lo stesso nel momento in cui alcuni verranno meno, sono i capocannonieri del campionato, anche se in panchina ho attaccanti come Mertens e Gabbiadini che possono fare altrettanto bene!”

A cura del nostro inviato Cosimo Silva

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano