Clima e ambiente, a Napoli il seminario di WWF e della Stazione zoologica “Dohrn”

482

INVITO con clima e SZN_definitivo“Clima, natura, futuro. Cambiamenti climatici globali: come vivere nei limiti di un solo pianeta” è il titolo del prossimo seminario , a cura di WWF Napoli e Stazione zoologica Anton Dohrn, che si terrà domani 21ottobre, in villa comunale a Napoli(sala Conferenze, piano terra -Stazione zoologica Anton Dohrn).

ll riscaldamento globale è un fenomeno, ormai, inequivocabilmente in atto e i cambiamenti climatici da esso generati, uniti alle fragilità del territorio, continuano a generare impatti economici, sociali e ambientali importanti. E pesante è il bilancio sia in termini di perdita di vite umane che di danniall’ambiente , con la conseguente compromissione dello sviluppo economico delle aree colpite.

L’iniziativa, sarà l’occasione per confrontarsi sul tema delle conseguenze delle variazioni del clima della Terra, con lo scopo di formare e condividere informazioni sullo scenario globale dei cambiamenti climatici.

Parteciperanno all’evento i massimi esperti del settore: Gianfranco Bologna, direttore scientifico del WWF Italia e Roberto Danovaro, presidente del Comitato scientifico WWF Italia e presidente della Stazione zoologica Anton Dorhn.
Aprirà il dibattito Ornella Capezzuto, presidente del WWF Napoli, che ci spiega – per telefono -che “la Conferenza mondiale sul clima (COP 21), che si terrà a Parigi dal 30 novembre al 11 dicembre del 2015, rappresenta una tappa decisiva nei negoziati del futuro accordo internazionale per il dopo 2020”

Una Conferenza , quella di Parigi, senza precedenti. Scopo del Summit internazionale sarà, difatti, l’individuazione di strategie e policy atte alla mitigazione dei cambiamenti climatici, ovvero la riduzione delle emissioni di gas serra che ne sono la causa. “ Con l’obiettivo – precisa il presidente del WWF Napoli – di non superare la concentrazione di emissioni che porterebbe ad un aumento della temperatura superiore a 2°C”.

Il WWF intende porsi “come anello di collegamento” tra i cittadini e i leader di governo,delle imprese e della finanza. Che dovranno sentire – continua Ornella Capezzuto – il fiato sul collo; perché in quella sede saranno decise le sorti dell’umanità” E segue dicendo:“I cittadini devono essere informati sul

perché è importante Parigi 2015 e sulle questioni e i rischi che tutti stiamo correndo insieme al nostro Pianeta”
È questa, difatti, la convinzione con cui è nato il Pellegrinaggio “Una Terra, una Famiglia Umana. In cammino verso Parigi” che dagli inizi di ottobre sta vivendo la sua tappa italiana e terminerà il 2 novembre. A promuovere l’iniziativa nel nostro Paese è Focsiv – Volontari nel Mondo con la collaborazione della Coalizione italiana per il clima.

Si tratta di tutte iniziative complementari all’Accordo internazionale, intraprese a livello locale da parte degli attori non statali, contribuendo a rafforzare gli impegni degli Stati nella riduzione delle emissioni di gas serra e l’adattamento all’impatto del cambiamento climatico, e ad una transizione verso delle economie a basso consumo di carbone.
“Il 24 ottobre – ci informa il presidente dell’ associazione ambientalista– saremo presenti in via Scarlatti, al Vomero all’interno degli stand di Green Economy”, per la raccolta delle firme per la petizione per la decarbonizzazione dell’economia italiana.

L’appello al governo richiama le parole del presidente del Consiglio, Matteo Renzi del 22 giugno scorso: “Per i prossimi sei mesi il clima è una priorità politica italiana. Oggi il nostro nemico è il carbone”.
L’associazione ambientalista ha chiesto che l’esecutivo vari piano di rapida uscita dal carbone che preveda tappe precise e standard ambientali davvero efficaci che impediscano agli operatori di privilegiare l’uso delle centrali a carbone che emettono più CO2.

“Per chi volesse firmare la petizione del WWF – così ci saluta Ornella Capezzuto – per chiedere che l’Italia vada a Parigi da leader e chiuda SUBITO con il carbone , lo può fare online, collegandosi al sito ufficiale WWF Italy”
http://www.wwf.it/index.cfm?uGlobalSearch=petizione

Ornella Scannapieco

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano