Torre del Greco: Garanzia Giovani anche nelle scuole

265
comune torre del greco
comune torre del greco

Sette scuole già coinvolte, altre pronte ad aderire, oltre cento giovani che saranno impegnati in tirocini formativi retribuiti. Sono le nuove cifre di Garanzia giovani, il progetto europeo che offre la possibilità di sostenere attività formative per sei mesi agli under 30 senza lavoro e non impegnati in percorsi di studi.

Ad aderire alla piattaforma, anche grazie all’interessamento dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello, che con gli assessori alle Politiche lavorative Anita Di Donna e alla Pubblica istruzione Romina Stilo nei mesi scorsi ha organizzato appositi incontri a palazzo Baronale, sono stati gli istituti superiori Degni e Pantaleo e i comprensivi Sauro-Morelli, Angioletti, Don Bosco-D’Assisi, De Nicola-Sasso e Mazza-Colamarino. “Ma contiamo che altri possano presto seguire il loro esempio” fanno sapere Di Donna e Stilo, che già a luglio avevano convocato le scuole per promuovere un primo confronto con l’associazione Amesci.

Amesci è infatti partner del Comune nei progetti portati avanti dall’ente per ricercare 120 tirocinanti in varie attività. Proprio sulla scorta del buon risultato ottenuto dal Comune (sono state già pubblicate le graduatorie, a breve partiranno i tirocini), l’amministrazione ha voluto e vuole ancora informare i dirigenti scolastici sull’opportunità fornita grazie ai fondi europei.

“Un’opportunità – fa sapere Anita Di Donna – che è stata colta già da diversi istituti, che da un lato si doteranno a costo zero di ragazzi da poter impiegare nelle diverse attività e dall’altro forniranno loro un’occasione occupazione in un momento dove risulta estremamente difficile riuscire a collocare i giovani in ambiti lavorativi”.

Garanzia giovani è rivolto ai cosiddetti Neet, ovvero soggetti – nel caso specifico di età compresa tra i 16 e i 29 anni – che non hanno alcun tipo di attività lavorativa in corso e allo stesso tempo non stanno seguendo alcun corso di studio. I tirocinanti che verranno impegnati nelle scuole, come quelli che a breve verranno collocati al Comune, riceveranno 500 euro al mese per sei mesi, soldi legati a specifici fondi europei e che verranno erogati agli aventi diritto direttamente dall’Inps.

“Ci faremo ulteriormente promotori – conclude l’assessore Romina Stilo – presso le scuole che ancora non hanno aderito, in maniera che partecipino a questa piattaforma che regala una grande opportunità per i giovani di Torre del Greco”.

Share