Pompei, riorganizzata la dotazione organica del Comune

211

comune pompei 3_Public_Notizie_270_470_3Su impulso dell’assessore al Personale e Vicesindaco di Pompei, Pietro Orsineri e al fine di perseguire l’efficientamento della macchina comunale, il dirigente degli Affari Generali, dott. Eugenio Piscino, ha provveduto a riorganizzare la dotazione organica di Palazzo De Fusco.

Nel rispetto dei principi di legalità e trasparenza, l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ferdinando Uliano, ha inteso razionalizzare l’utilizzo delle risorse umane per offrire all’intera cittadinanza servizi maggiormente efficienti.

Sulla base di un’analisi della situazione attuale è emerso che alcuni uffici dell’Ente, pur avendo garantito l’erogazione ottimale dei servizi di competenza, non trovano efficiente allocazione nella struttura esistente.

In particolare, si è rilevato che il Suap (Sportello Unico per le Attività Produttive) dovrebbe essere assegnato (così come effettivamente disposto con delibera di giunta n. 124 del 26 ottobre) al Settore Tecnico, competente per l’edilizia privata. Tale accorpamento garantisce all’utenza, non solo un interlocutore unico, ma anche tempi celeri all’intero iter burocratico.

Stesse considerazioni sono state espresse in merito agli uffici Patrimonio ed Espropri che, assieme all’ufficio incaricato di intercettare i Finanziamenti Europei, sono stati spostati sotto l’egida del Settore Tecnico. Al Settore Tecnico è stato anche affidata la competenza della Sicurezza sul Lavoro.

Si è altresì osservato l’opportunità di accorpare i servizi di Pubblica Istruzione ed Ecologia e Ambiente sotto le competenze del I Settore (Affari Generali e Finanziari) che, così come su indicazione di delibera di consiglio comunale, comprenderà anche l’istituendo servizio denominato Cuc (Centrale Unica di Committenza).

Per quanto riguarda, invece, gli uffici Anagrafe, Stato Civile ed Elettorale sono stati ridistribuiti gli incarichi dei dipendenti.
Infine, per migliorarne l’efficienza e superare le diverse criticità relative alla complessità dei procedimenti, si è deciso di spostare l’ufficio Contenzioso (la cui erogazione è attualmente affidata al IV Settore (Sicurezza e Polizia Municipale) sotto le competenze del II Settore.

Tutte le disposizioni, adottate con la delibera di giunta n° 214 del 26 ottobre, sono state anche illustrate nel corso delle diverse conferenze dei dirigenti e hanno definitivamente modificato la dotazione organica, così come da tabella in allegato alla suddetta delibera di giunta.

Share