Tauro e Scialla creano, Ferraro difende. Lo Spartak San Nicola batte (3-2) la Trilem a Casavatore

338

image001Importante vittoria conseguita a Casavatore dallo Spartak San Nicola contro i locali della Trilem. Gli atleti del presidente D’Andrea sono riusciti a battere (3-2) una delle squadre favorite del massimo campionato regionale di futsal.

I sannicolesi erano già diverse gare che giocavano bene senza legittimare al meglio le prestazioni, per sfortuna o episodi sfavorevoli. La trasferta di Casavatore, sulla carta, presentava notevoli insidie sia per il tasso tecnico degli avversari che per le ridotte dimensioni del campo di gioco, simile ad un fortino inespugnabile. I gladiatori sannicolesi, invece, si galvanizzano e disputano una partita magistrale.

Il risultato finale di 3-2 premia gli ospiti ed esalta, in particolar modo, le doti di Salvatore Ferraro, classe 96, primo anno in C1 che diventa baluardo insormontabile degli assalti napoletani. Se Ferraro legittima, nel tempo, le doti mostrate in questa gara diventerà di sicuro uno dei migliori portieri di Futsal. Altro grande protagonista di giornata è stato Francesco Tauro con le sue due spettacolari reti che racconteremo in cronaca.

Il bomber sannicolese ed il veterano Scialla, grinta ed abnegazione al servizio dello Spartak, unitamente alla squadra, creano le premesse per l’importante vittoria, difesa strenuamente dai prodigi di Ferraro. Cronaca: la gara viene sbloccata al 13’34” con il primo eurogol di Francesco Tauro.

Rimessa con le mani del portiere Ferraro a favore di Tauro, a metà campo, stop di petto, palleggio e finta con il destro poi tiro al fulmicotone di sinistro che s’insacca nell’angolo basso della porta avversaria. Splendida rete ! Si susseguono le azioni, nell’ambito di un match intenso e combattuto, con occasioni per entrambe le squadre. I gladiatori sannicolesi sembrano più precisi e determinati, avversari inspiegabilmente nervosi.

La squadra di Panniello tiene in pugno la partita con un attenta difesa imperniata su Ferrante che limita al massimo i due terminali offensivi locali, Pezzella e Sarnataro. Quest’ultimi provano a bucare la rete avversaria varie volte ma è il laterale Iannone, al 25′, a trovare il gol del pari (1-1).

Gli ospiti non si scompongono e continuano a macinare gioco tant’è che al 31’30″ il sempreverde Antonio Scialla riesce a riportare in vantaggio i sannicolesi con un tap-in vincente in area da grande opportunista (1-2). Con il vantaggio ospite termina la prima frazione di gioco. Nella ripresa la Trilem, con foga, cerca di ristabilire le sorti di gara ma si erge a protagonista il portiere sannicolese Ferraro, autentica diga.

Il portierino ribatte tutte le conclusioni che gli arrivano da ogni angolo del campo ! Lo stesso è ben coadiuvato dai compagni di reparto che limitano al massimo le sortite offensive avversarie. Al 43′ la svolta definitiva, Tauro entra al posto di capitan Murante e dopo due secondi, chiude l’incontro con la seconda perla. Solito schema: rimessa con le mani di Ferraro per Tauro, posizionato a metà campo, stop di petto e di prima intenzione con un destro al volo indirizza la palla nell’angolo alto della porta avversaria (1-3).

Due reti in fotocopia, la seconda con un gesto atletico in meno ma coefficiente di difficoltà superiore. Chapeau Tauro ! Nella squadra di mister Gargiulo, poco lucida nella costruzione ed in attacco, sale il nervosismo ed a farne le spese è capitan Pezzella che viene espulso, doppia ammonizione, per reiterate proteste.

La Trilem, negli ultimi minuti di gara, schiera il portiere di movimento ma riesce soltanto ad accorciare le distanze con Iannone che realizza la rete del definitivo 2-3. Così termina la gara per la gioia e l’orgoglio dello staff sannicolese.

Vittoria prestigiosa per i gladiatori della famiglia D’Andrea e buon viatico per la difficile trasferta di sabato contro il Parete di Mangiacapra e Lanteri. I meccanismi cominciano a rodarsi, l’innesto dei neo-acquisti, Gianluca Busino e Francesco Franzese, disponibili a dicembre, serviranno a dare ulteriore ulteriore qualità alla squadra.

Annibale Nuovanno