Non si arresta la desertificazione. Emergenza commerciale a Ercolano

262

fallimentoNon si arresta la desertificazione che impedisce alle attività commerciali del posto di crescere, di promuovere con serenità i luoghi scelti per dare vita a negozi  spesso curati con professionalità e attenzione nei confronti del pubblico.

Ancora una volta sottolineiamo l’abnegazione, il coraggio e la determinazione a non mollare  del porta bandiera degli esercenti ercolanesi Angelo Russolillo che nonostante la forte recessione in atto continua imperterrito a promuovere iniziative  filantropiche a tutto vantaggio degli ercolanesi meno fortunati. Adesso il governo locale deve muoversi puntando su tutte le forze politiche in campo e senza badare a protagonismi sterili e rivalità storiche tra alcuni membri del consiglio comunale.

Diverse le  attività commerciali presenti sul territorio che non vedranno di questo passo l’anno nuovo. Il sindaco Ciro Buonajuto encomiabile sotto il profilo mediatico e capace di attirare ripetutamente l’attenzione dell’emittenti di Stato dovrebbe a questo punto promuovere un tavolo di confronto con i commercianti e gli imprenditori al fine di cooperare concretamente al rilancio produttivo del territorio.

Basta con le retoriche, con i marcati “toscanismi” e con le movenze da fiction: Ercolano è in ginocchio e merita più rispetto da parte degli stessi amministratori. E’ inutile puntare il dito contro Tizio o Caio tentando di scaricare di volta in volta incompetenze e omissioni : che poco o nulla per decenni abbia funzionato a Ercolano è ben noto e visibile a tutti. Oggi occorre investire costruttivamente facendo leva sulla coscienza di chi è  stato democraticamente posto alla guida della comunità.

Polemiche, attacchi verbali e illazioni gratuite devono lasciare il posto  anche sui social network a dialoghi costruttivi, proposte intelligenti e spirito sinergico tra cittadini, imprenditori e politici. In sintesi: basta con le farse perché a Ercolano da ridere c’è rimasto veramente poco.

Alfonso Maria Liguori

Condividi
PrecedenteDa tre mesi vessava l’ex fidanzata. Arrestato stalker a Secondigliano
SuccessivoWeek end teatrale con Anziteatro ad Angri
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.