Castellammare, autobus: riattivate numerose linee

335

marciano bus“Da questa mattina torniamo a offrire un servizio accettabile agli utenti del trasporto pubblico a Castellammare di Stabia: sono stati infatti potenziati i chilometri di percorrenza e la frequenza delle corse e rinnovato anche il parco macchine, introducendo ad esempio nuove pedane meccaniche ad azionamento manuale per agevolare l’uso dei bus per i cittadini diversamente abili. Un importante risultato, frutto di una mobilitazione iniziata ormai tre anni fa al fianco di utenti e pendolari e all’attenzione dell’azienda, attraverso il quale restituiamo ai cittadini ciò di cui erano stati privati dai tagli dell’amministrazione regionale di centrodestra”. Così Antonio Marciano, consigliere regionale del Partito Democratico e Questore alle Finanze dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, che questa mattina ha viaggiato al fianco di pendolari e cittadini sull’autobus 1 barrato, che ha ripreso le corse proprio oggi.

“In questi anni, la città di Castellammare di Stabia ha subito il 70% di decurtazione del chilometraggio dei mezzi pubblici, il Comune più colpito d’Italia, con zone ad altissima densità abitativa lasciate completamente scoperte. Oggi, invece, grazie anche al nostro impegno, abbiamo aggiunto 140.772 km annui alla tratta servita, arrivando a 423.715 complessivi, abbracciando e collegando così tutte le zone della città e paesi limitrofi quali Gragnano e Santa Maria la Carità”, spiega il consigliere.

“In dettaglio, tra i vari correttivi apportati viene ripristinato il servizio delle linee 1 barrato in zona San Marco e 12 Nero in zona panoramica e sono prolungate le corse delle linee 1 Rosso e del 6 Rosso. Resta ancora molto da fare, ma si tratta di un primo passo concreto, che testimonia l’impegno della nuova Giunta regionale a porre fine alla vergogna e all’inciviltà riguardo uno dei principali diritti dei cittadini, quello alla mobilità”, conclude Marciano.

Share
Condividi
PrecedenteI numeri da record del Napoli capolista!
SuccessivoSegno positivo per il mercato immobiliare campano
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.