Castellammare: tutto esaurito per l’orchestra “Domenico Cimarosa”

227

12270271_10208153136974433_513538286_n 1E’ tutto esaurito al teatro Supercinema di Castellammare di Stabia che domani sera, alle ore 20.00, aprirà il sipario ai musicisti dell’Orchestra “Domenico Cimarosa” del Conservatorio di Musica di Avellino guidata dal M° Carmine Santaniello, già direttore dello stesso Istituto Superiore di Studi Musicali.

L’evento, organizzato dalla Pro Loco Castellammare di Stabia, è stato presentato lo scorso sabato in conferenza stampa:
“Si tratta di un concerto in due tempi il cui intervallo sarà brevissimo e durerà giusto il tempo di un cambio di posizione degli strumenti in sala, ha spiegato il M° Pino Finizio intervenuto per il Conservatorio alla presentazione della manifestazione. L’Orchestra – ha continuato – nata da una idea dei maestri Antonio Sinagra, Pietro Calzolari ePatrizia Maggio, è formata da diversi elementi tra insegnanti ma sorpattutto allievi che per questa serata eseguiranno brani particolarissimi: il primo composto da sei brevi danze popolari ungheresi di Ferenk Farkas, il secondo da un concerto per chitarra e orchestra archi diCharles Doisy, il terzo che rappresenta un omaggio al compositore stabiese Luigi Denza ed è un walzer appositamente orchestrato per questa occasione ed il quarto, con cui concluderemo, che è il concerto per pianoforte e orchestra archi in Mi bemolle magg. diWolfgang Amadeus Mozart”.

Sul palco 20 elementi tra Violini (Shaady Mucciolo, Marco Guida, Pasquale Vaccaro, Alessio Troisi, Clelia Romano, Michela Carotenuto, Lorena Massaro, Ilaria Venuto), Viole(Valentina Grasso, Giulia Romano, Augusta Mistico),Violoncelli (Roberta Di Giacomo, Serena Giordano),Contrabasso (Giuseppe Grimaldi), Chitarra e Pianoforte solisti (Stefano Magliaro e Livia Guarino), tutor Violini e Viole (Pietro Calzolari, Patrizia Maggio e Simone Basso).

“La Pro Loco Castellammare di Stabia – ha dichiarato ilPresidente Luigi Coppola – nasce da una volontà comune manifestata durante l’anno 2014 da un gruppo di cittadini stabiesi di riunirsi in una associazione con il preciso intento di valorizzare, promuovere e tutelare il patrimonio naturale, artistico, archeologico, monumentale, ambientale, turistico e culturale della città di Castellammare di Stabia e del suo “Ager”. Questo concerto, ha concluso, rappresenta una prima tangibile testimonianza che vuol mettere in evidenza un primo aspetto che ha contraddistinto il glorioso passato della nostra città, la grande musica, e le libere donazioni che verranno raccolte durante la serata serviranno per l’acquisto di attrezzature mediche destinate al pronto soccorso dell’Ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia”.

Gennaro Esposito

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano