Denaro in cambio di sentenze favorevoli, arrestato vicepresidente commissione regionale tributaria

188

palazzo-regione-campania-santa-luciaIl vicepresidente della Commissione Regionale Tributaria Giuseppe Leone, 74 anni, ed un ex giudice della stessa Commissione, Loris Leone, 81, omonimo del primo, sono stati arrestati dai carabinieri, che hanno eseguito un’ ordinanza del gip

del Tribunale di Nola su richiesta della Procura. I due sono accusati di concorso in concussione.

Il 27 ottobre i militari di Castello di Cisterna avevano arrestato in flagranza Giuseppe Leone.Dalle intercettazioni telefoniche e dai riscontri sui tabulati telefonici effettuati

dai militari è emerso che i due giudici tributari avrebbero attivato un sistema di compravendita di sentenze in cambio di cospicue somme di denaro.

Loris Leone – secondo quanto emerso dalle indagini – aveva il compito di avvicinare gli avvocati dei ricorrenti, di pattuire le somme (in proporzione all’ ammontare del procedimento) – e di fissare gli incontri per la consegna del denaro. Le

indagini, svolte nel mese di novembre, sono partite dalla denuncia dell’ avvocato di due società che avevano presentato ricorso alla Commissione Tributaria Regionale. Nel corso di una perquisizione nell’ abitazione di Giuseppe Leone, avvocato, ex vicepresidente della Commissione Regionale Tributaria, i carabinieri hanno trovato numerosi reperti archeologici che sono stati sequestrati.