Napoli Sanità, Scampia, Mercato, San Lorenzo: controlli ad “Alto Impatto” dei Carabinieri

215

carabinieriDalle prime ore della mattina i Carabinieri della Compagnia Stella, insieme ai colleghi del Reggimento “Campania”, hanno svolto un servizio straordinario per il contrasto all’illegalità diffusa nell’area di Rione Sanità-Scampia-Mercato-San Lorenzo.
È stata arrestata per detenzione a fini di spaccio di stupefacente Patrizia Carriola, 51enne del luogo, già nota alle forze dell’ordine.
I militari del nucleo operativo Stella erano appostati e al momento giusto sono piombati in casa della donna, nel Lotto “P” di Scampia, nota piazza di spaccio. In camera da letto la signora nascondeva tra i vestiti: 22 dosi di eroina (20 grammi), 9 dosi di cocaina (7,8 grammi), 5 dosi di crack (5,3 grammi), 4 dosi di “cobret”, ossia eroina da inalazione (4,4 grammi) e 165€ in contanti, ritenuti provento di attività illecita. La sostanza e il denaro sono stati sequestrati: la donna è stata tradotta nel carcere femminile di Pozzuoli.
Arrestato pure Salvatore Leccisi, 54 anni, di Napoli, già noto alle forze dell’ordine. Fermato dai carabinieri di Borgoloreto alla guida della sua Citroen “c4” mentre percorreva via Marina, i militari hanno scovato nel cofano 350 stecche di sigarette, del peso complessivo di 70chili, di contrabbando. l’arrestato è stato tradotto a Poggioreale.
Denunciata in stato di libertà una 60enne di Napoli nota alle forze dell’ordine., residente nel quartiere San Lorenzo: a casa nascondeva 1.135 pacchetti di sigarette di contrabbando, del peso di 2,27 chili.
Altri 2.234 pacchetti di sigarette di contrabbando (15,3 chili), rimasti attribuiti ad ignoti, sono stati trovati nel sottoscala di due palazzi nei quartieri San Lorenzo e Mercato;
Sono stati denunciati inoltre, per possesso ingiustificato di valori, una 21enne di Secondigliano e un 31enne di Giugliano in Campania già noto alle forze dell’ordine: in casa i Carabinieri di Secondigliano hanno rinvenuto, rispettivamente, 5.600€ e 4.100€ in contanti, di cui i due non hanno saputo fornire una giustificazione circa la provenienza.
Un 36enne di Napoli noto alle ffoo si è beccato invece una denuncia per “interruzione di servizio pubblico”. L’uomo è stato sorpreso dai carabinieri della stazione Stella mentre, vicino all’ufficio postale di via Arena alla Sanità, consegnava, dietro pagamento, ad alcuni utenti dei biglietti numerati falsi (che sono stati sequestrati) per regolare l’afflusso agli sportelli, simili a quelli degli “eliminacode”.
Denunciato poi un 19enne del quartiere Sanità per vendita di alimenti in cattivo stato di conservazione: gli uomini dell’Arma gli hanno sequestrato 10 chili di pane, privo contrassegni di provenienza, in precarie condizioni igienico-sanitarie e nonostante tutto pronto per la vendita.
Nel corso del servizio, denunciate 8 persone per guida senza patente, contestate 8 violazioni al codice della strada e sequestrati 6 veicoli.