Sorrento, chiedeva video hot a ragazzi con profilo da donna: arrestato 27enne

255

carabinieri-archivioChiedeva ad altri utenti della rete video hard realizzati con minori che contattava con un account apparentemente riconducibile ad una donna. Con questa accusa un giovane, A. I, di 27 anni, di Napoli, è stato arrestato nella mattina di oggi dai

carabinieri di Sorrento in esecuzione di una ordinanza emessa dal gip del tribunale di Napoli. L’indagine condotta dai carabinieri della stazione di Sorrento insieme al nucleo investigativo di Napoli ed il Racis di Roma (per le analisi tecniche),

coordinati dalla Procura di Napoli con il pm Mancuso, è partita nell’ottobre del 2014 a seguito di una denuncia della madre di un minore di Sorrento, invitato ad atti sessuali tramite webcam.

L’inchiesta, tramitre il sequestro del pc dell’indagato, come il giovane con account personali falsi e intestati a profili di figure femminili e utilizzando minorenni realizzava “esibizioni pornografiche”. Dava indicazioni tramite la web cam degli atti sessuali da fare e in cambio offriva altre immagini simili.

Il 27enne aveva oltre 35 gigabyte di materiale pornografico sul suo pc e che tramite un programma condivideva.

Ora A.I. è stato incarcerato al carcere di Poggioreale.