Nella boxe mondiale suona un nome: Giovanni De Carolis

431

20150502_img_1784Finalmente sentiamo ancora le parole che ci risuonano nella testa “Campioni  del mondo”. Questa volta non è il calcio a dare soddisfazioni, ma un vero guerriero Italiano Giovanni De Carolis, nato a Roma il 21 agosto classe 1984, italiano. L’incontro si disputa il 9 gennaio 2016 alla Baden Arena di Offenburg, in Germania. Il match si rivela molto combattuto ed intenso. Il tedesco Feigenbutz malgrado la differenza di età di 11 anni, inizia a pressare il  campione De Carolis, sin dalle prime riprese con uno stile di combattimento aggressivo che pare mettere in difficoltà già dall’inizio del match. Quest’ultimo adopera grandi cambiamenti di ritmo con fasi più aggressive che si alternano a momenti più passivi. Dopo delle riprese centrali abbastanza equilibrate, nella seconda parte dell’incontro, De Carolis torna nuovamente a martellare l’avversario con le sue combinazioni. Agli inizi della decima ripresa De Carolis incalza l’avversario con una serie di colpi che lo fa barcollare e, dopo un’ulteriore combinazione di pugni senza risposta ai danni del campione in carica, l’arbitro Gustavo Padilla sancisce la fine del match per KO tecnico.


Screenshot_1È campione mondiale WBA dei pesi supermedi dal 9 gennaio 2016. Ha conquistato il titolo dopo aver sconfitto Vincent Feigenbutz, divenendo il 35° italiano a conquistare un titolo mondiale, a sette anni di distanza dall’ultimo campione Giacobbe Fragomeni. A settembre, De Carolis rinuncia all’Intercontinentale IBF, per sfidare il giovane tedesco Vincent Feigenbutz, forte di 20 vittorie di cui ben 19 prima del limite ed una sola sconfitta, campione WBA ad interim e detentore del titolo mondiale della sigla minore Global Boxing Union. L’incontro si disputa il 17 ottobre a Karlsruhe, città natale del tedesco. De Carolis perde ai punti di stretta misura, 115 a 113 per tutti e tre i giudici, dominando la prima parte dell’incontro e mandando a tappeto Feigenbutz già alla prima ripresa, con un preciso gancio destro, subendo poi, però, il ritorno del campione in carica, nella seconda parte del match. La sconfitta di stretta misura, consente a De Carolis di ottenere la rivincita sul tedesco, divenuto, nel frattempo, campione del mondo in carica WBA, dopo che il detentore del titolo Fedor Chudinov, era stato promosso, dalla stessa WBA, a Supercampione, titolo lasciato vacante da Andre Ward, passato alla categoria dei mediomassimi. Tale vittoria rende De Carolis il primo italiano in 7 anni a conquistare un titolo mondiale: l’ultimo era stato Giacobbe Fragomeni, campione WBC dei pesi massimi-leggeri tra il 2008 ed il 2009.

 

Ernesto Tarchi