Gragnano, maggioranza in bilico: si dimette l’assessore Sicignano

272

 

gragnano comune newCrisi politica a Gragnano: l’assessore Claudia Sicignano, con deleghe all’edilizia e ai servizi sul territorio, ha consegnato stamattina le proprie dimissioni confermando le voci di chi parla di una crisi, forse irrecuperabile, all’interno della maggioranza consiliare.

Alla decisione dell’ingegnere Sicignano, a quanto pare irrevocabile perché “Non c’erano più le condizioni per continuare”, è seguita la notizia di almeno tre consiglieri dissidenti all’interno della maggioranza. I consiglieri D’Auria, Cavaliere, Sorrentino avrebbero infatti deciso di valutare di volta in volta le proprie posizioni in consiglio, sancendo di fatto la propria fuoriuscita dalla maggioranza.

Ai tre dovrebbe aggiungersi anche il consigliere Mascolo, altro probabile dissidente. Situazione questa che complicherebbe esponenzialmente la già delicata situazione dell’attuale amministrazione cittadina, tormentata dalla spada di Damocle dell’inelegibilità di Paolo Cimmino, la cui sorte dipenderà dalla decisione della Cassazione.

Analizzando tali fatti, una soluzione alla crisi potrebbe essere l’azzeramento della giunta comunale, con il tentativo di ricostituire la maggioranza quantomeno fino alla decisione della corte di Cassazione, la cui data non è stata ancora fissata e che salvo clamorosi colpi di scena dovrebbe confermare l’inelegibilità sancita in primo e secondo grado.

A pagare il peso di questo impasse è soprattutto la cittadinanza, buona parte della quale, anche pungolata dai continui rumors elettorali, non aspetterebbe altro che tornare alle urne.

Carmine Iovine

 

 

Share