Droga e sigarette di contrabbando, presi in 3: sono di Somma Vesuviana e Sant’Anastasia

I ccarabinieri contrabbando sigarette 1arabinieri del nucleo radiomobile di Napoli nell’ambito dei servizi per frenare lo spaccio nel centro cittadino hanno fermato una Fiat 600 con a bordo

tre soggetti e, una volta perquisita la vettura, vi hanno rinvenuto 29,6 gr. di hashish, 0,7 gr. di cocaina e più di 10 chili di sigarette di contrabbando.

A bordo c’erano Giovanni chiummiello (32enne, di Napoli), Eugenio Dell’Ermo (46enne di Somma Vesuviana) e Antonio Prota (37enne, di Sant’Anastasia). I tre sono stati arrestati in flagranza per concorso in detenzione a fini di spaccio di

stupefacenti e contrabbando di tabacchi lavorati esteri. Dopo le formalità di rito sono stati tradotti nel carcere di Poggioreale

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteNapoli, tenta di rapinare un rolex in un cantiere edile: bloccato dagli operai e arrestato
SuccessivoTratta Fs Napoli-Salerno, ruba 60 metri di rame: 39enne arrestato
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.