Hub ferroviario a Pompei, tavolo d’incontro: associazioni e giunta al lavoro per le proposte

comune pompei 3_Public_Notizie_270_470_3

Dopo una disanima della situazione e del progetto relativo all’Hub ferroviario a Pompei scavi  Giunta comunale, dirigente e associazioni hanno esposto a grandi linee le proprie proposte per valutare le eventuali criticità derivanti del progetto. La costruzione dell’Hub a Pompei Scavi avrà la funzione di smistamento del flusso turistico verso il sito archeologico.

Il progetto prevede l’accesso diretto alla rete ferroviaria delle Ferrovie dello Stato e il collegamento tra Pompei e le principali città italiane con i treni ad Alta velocità.

Una piastra multifunzionale coprirà  i binari Rfi alla stessa altezza  della linea Circum che passa sopra; la struttura svolgerà la funzione di fabbricato viaggiatori sia per collegamenti Eav che per quelli di Ferrovie dello Stato. La piastra, chiusa da ampie vetrate, sarà collegata direttamente agli scavi da un percorso pedonale attrezzato di 200 metri, un tunnel soprelevato in vetro e acciaio  unirà la nuova stazione con l’area archeologica.

All’incontro erano presenti: Il sindaco Ferdinando Uliano; il Mons. Caggiano – Santuario di Pompei ;il presidente della II Commissione Raimondo Sorrentino ; l’assessore ai Lavori Pubblici Santa Cascone; l’assessore alle Attività Produttive Raffaele Marra; il dirigente del VI Settore Michele Fiorenza; il presidente dell’Ascom Pompei Alessandro Di Paolo ;il presidente della Confesercenti di Pompei Giuseppe Scagliarini; il presidente dell’Adap Pompei Rosita Matrone – Lino Amitrano; il presidente dell’Apabb Pompei Roberto Sbrizzi; l’associazione Architetti Pompei Mario Savarese – Berritto; il Comitato Cittadini – Virginia La Mura e Unità Grande Pompei.

Il sindaco Uliano ha infine dichiarato: “penso che abbiamo imboccato la strada giusta. Questa mattina abbiamo avviato un tavolo di discussione molto costruttivo. Restano diverse prospettive sulla vicenda, così come ci sono diverse proposte per aggirare le possibili criticità derivanti dalla costruzione dell’Hub. Sono certo, però – e la riunione di oggi l’ha confermato – che grazie al serrato confronto avviato, riusciremo a trovare una sintesi che corrisponda e sposi l’esclusivo interesse della città.

Le parti presenti al tavolo presenteranno ufficialmente le proprie proposte già venerdì. Allora, si aprirà una ulteriore discussione – a cui prenderà parte anche la Regione Campania, cui auspico venga assegnata la cabina di regia del progetto – nel corso della quale le varie soluzioni prospettate verranno esaminate nel merito. Ciò che mi lascia più soddisfatto di questo incontro è proprio la creazione di questa sinergia non solo con le associazioni di categoria e con i cittadini, ma anche e soprattutto con le varie Istituzioni, Santuario e Unità Grande Pompei, in testa. La comunione d’intenti e la salvaguardia del bene comune sono il nostro minimo comune denominatore. Un punto d’inizio da cui costruire, finalmente, qualcosa di concreto”.

                                                                                                                                                                                       Gianluca D’Ambrosio

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano