Il Napoli vince, Higuain fa 24: ora testa alla Juventus

299

napoli HiguainIl Napoli affronta il Carpi al San Paolo, gara valida per la 24^ giornata della Serie A Tim. Scontro a distanza tra la Juventus e il Napoli, i bianconeri affrontano il Frosinone due partite testacoda che lasciano non poche insidie alle contendenti allo scudetto! Nel primo tempo le squadre concludono la prima frazione di gioco sullo 0-0, il Napoli può recriminare per un rigore non concesso dall’arbitro Doveri a Callejon. Nel secondo tempo, è Higuain a segnare il gol del vantaggio azzurro, anche se poco prima Doveri annulla un gol regolare a Callejon per fuorigioco inesistente. Il Napoli vince e suon l’ottava sinfonia, in vista del big-match di Torino.

La Partita.

Pochi minuti di gioco ed è subito calcio spettacolo da parte del Napoli, Higuain va subito vicino al gol ma Belec salva in angolo, Napoli subito pericoloso e Carpi aggressivo come non mai. Al 14’ minuto del primo tempo si fa male nel Carpi, Pasciuti e al suo posto entra Zaccardo. Napoli ancora vicino al gol con Higuain ma Belec salva tutto. Azzurri in crescita e il Carpi si arrocca in difesa. Al 23’ minuto Doveri la fa grossa! Non fischia un calcio di rigore per il Napoli, trattenuta in area su Callejon ma Doveri e i suoi assistenti hanno gli occhi bendati. Alla fine del primo tempo, tante occasioni per gli azzurri ma nessun gol, sembra assistere alla gara dell’andata, squadre bloccate sullo 0-0.

Secondo tempo che non vede stravolgimenti di formazione da entrambi i lati. Al 51’ minuto il San Paolo esplode di gioia, per il gol di Callejon che Doveri annulla per un presunto fuorigioco inesistente. Arbitraggio che fino ad ora sta condizionando e non poco il match e il risultato. Il Napoli però sembra essere più forte di questi eventi che non hanno una spiegazione. Al 56’ minuto dopo l’ennesimo fallo killer su Insigne, Doveri scongela il rosso dal taschino e lo serve a Bianco che va ad accomodarsi sotto la doccia, Carpi in dieci uomini.

Cambio nel Napoli, esce sicuramente uno tra i migliori in campo, Josè Maria Calejon e al suo posto entra Mertens, si tenta il tutto per tutto per sbloccare il risultato dallo 0-0, arbitro Doveri permettendo.

Al 68’ minuto Doveri non può proprio esimersi da dare il rigore al Napoli per fallo in area su Koulibaly, a calciarlo è Gonzalo Higuain, che dal dischetto segna il gol del vantaggio partenopeo e sono ventiquattro per il “Pipita”.

Nel finale sono quattro i minuti di recupero assegnati dall’arbitro Doveri, il San Paolo canta e fa sentire la sua voce fino a Torino, lo scontro scudetto è rimandato a Sabato 13 Febbraio, visto che la Juventus risponde al Napoli, vincendo sul campo del Frosinone.

Dal nostro inviato al San Paolo: Cosimo Silva

Share