Acerra, l’amministrazione mette in campo la videosorveglianza

273

Acerra comuneIl Consiglio comunale di Acerra, riunito oggi sull’Ordine del giorno “Sicurezza urbana e sociale” con 17 voti favorevoli e 4 contrari ha approvato un ordine del giorno che con responsabilità e consapevolezza ribadisce la necessità di proseguire il percorso istituzionale con tutte le Forze dell’Ordine rispetto alla necessità che lo Stato vinca definitivamente la sua battaglia contro la criminalità e chiede il massimo coinvolgimento di tutte le forze economiche e sociali, delle istituzioni scolastiche, delle associazioni, presenti sul territorio comunale, oltre alle istituzioni a tutti i livelli, nelle fasi preparatorie ed organizzative di ogni iniziativa che l’Amministrazione sta mettendo in campo per accrescere la cultura della legalità e per garantire maggiore sicurezza ai cittadini, come lo stesso piano di videosorveglianza urbano, già adottato nel Piano Triennale delle Opere pubbliche, in piena collaborazione con le Forze dell’Ordine.

Di seguito il testo completo dell’Ordine del Giorno adottato oggi:

Il Consiglio Comunale di Acerra,

riunito in data 13 febbraio 2016, per discutere dell’ordine del giorno “Sicurezza urbana e sociale”, dopo i fatti criminosi delle scorse settimane ad opera di ignoti perpetrati ai danni di privati cittadini e contro la cosa pubblica, sui quali le forze dell’ordine stanno indagando e che non possono essere più relegati a semplici episodi;

PREMESSO CHE il Consiglio Comunale è determinato nel sostenere la legalità come unica ed indispensabile garanzia del corretto vivere democratico ed è contrario ad ogni forma di condizionamento che tali atti criminosi possono indurre nei confronti del comune vivere civile.

NELL’ESPRIMERE ferma condanna nei confronti degli autori di tutti gli episodi che hanno arrecato danni materiali a beni dei cittadini, alle istituzioni scolastiche e alle attività imprenditoriali del territorio, ledendo anche l’immagine della nostra comunità.

DELIBERA

  1. Di intensificare l’impegno a favore della sicurezza urbana e della legalità, mantenendo alta l’attenzione sul problema della sicurezza sociale, mettendo in atto ogni forma di collaborazione e coordinamento con le autorità statali competenti e con le forze di polizia nel costante monitoraggio dei fenomeni criminosi e nel miglioramento dei servizi di controllo del territorio;
  1. di promuovere la “cittadinanza attiva” con iniziative tese al coinvolgimento delle associazioni culturali, sociali, sindacali, datoriali, presenti sul territorio, affinché si attui ogni azione capace di contrastare in modo organico qualsiasi forma di criminalità, favorendo una maggiore collaborazione tra i cittadini tutti, con il fine di sancire che nessuna forma di criminalità, sia spontanea che organizzata, potrà trovare terreno fertile nel contesto socio-economico che questo Consiglio comunale rappresenta;
  1. di prevenire e contrastare i fenomeni di criminalità mediate percorsi operativi preventivi posti in essere dal Comando di Polizia Municipale in collaborazione con le Forze Dell’Ordine.
  1. di realizzare di un sistema di videosorveglianza urbana in collaborazione con le forze dell’ordine presenti sul territorio ;
  1. di organizzare, insieme al Consiglio comunale e agli Assessorati competenti, con la rete della legalità già istituita, percorsi didattici di “Educazione alla legalità”;
  1. di continuare l’azione intrapresa per l’uso inclusivo e costruttivo dello spazio pubblico, dove si declina la percezione di sicurezza dei cittadini nonché la promozione della coesione sociale nella tenuta del tessuto solidaristico già fortemente rappresentativo nel nostro territorio;
  1. di impegnare il Sindaco a valutare l’adesione al Forum Italiano per la Sicurezza Urbana;
  1. di trasmettere la presente Deliberazione al Governo e alle competenti Istituzioni sovracomunali, al fine di ottenere la necessaria attenzione alla questione sicurezza del nostro Comune, in termini di risorse sia umane che finanziarie;
  1. di chiedere ai Ministeri della Giustizia , della Difesa e dell’Interno che venga incrementato l’organico delle forze dell’ordine a presidio del nostro territorio.
Share