Santa Maria La Carità, proprietario occupa abusivamente l’abitazione fittata: arriva la sentenza

220

Tribunale_torre_annunziataHa fatto scalpore la notizia, diffusasi nel dicembre del 2015, della circostanza che il proprietario di un immobile – regolarmente fittato ad una giovane coppia – abbia fatto irruzione nell’appartamento di via Lattaro a Santa Maria La Carità locato e, approfittando dell’assenza degli

inquilini, abbia sostituito le serrature di ingresso per riprendere il possesso dello stesso.

I motivi? Molti avevano pensato ad una grave morosità da parte dei conduttori. Invece no… solo la volontà di riprendersi la casa, probabilmente in forza di esigenze personali.

Una vicenda che ha fatto non solo discutere, ma che è stata portata all’attenzione del Tribunale di Torre Annunziata, dinanzi al quale gli inquilini, con gli avvocati Gaetano De Stefano ed Ylenia Zaira Alfano, hanno lamentato lo spoglio violento e clandestino perpetrato ai loro danni.

Ebbene, hanno avuto giustizia delle loro ragioni: è dell’8 febbraio l’ordinanza, puntualmente motivata, con la quale il Tribunale ordina la consegna delle chiavi delle nuove serrature agli inquilini “estromessi”. E’ chiaro, infatti, che l’immobile,

a prescindere dal contratto, fosse ancora nel possesso e nella detenzione degli inquilini e che, pertanto, non fosse consentito al proprietario riprendersi l’immobile con le modalità inannzi descritte.

Per i risvolti ulteriori, occorrerà ovviamente attendere che il provvedimento venga posto in esecuzione. Sperando che la giovane coppia, con tre figli piccoli, possa finalmente riprendersi “una vita normale”.

Share

Lascia una risposta