Sorrento, scandalo false dichiarazioni: indagati venti amministratori

167

comune SorrentoFalse dichiarazioni rese in fase di elezioni comunali: è bufera a Sorrento per gli avvisi di conclusione indagini recapitati a venti amministratori della precedente e dell’attuale consiliatura.

L’inchiesta è stata avviata dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, per ravvisare eventuali false dichiarazioni di assenza di cause di incompatibilità rese dagli eletti.

“La vicenda non toccherà in alcun modo la normale attività amministrativa, – ha detto il sindaco Giuseppe Cuomo – dal momento che tutti i consiglieri e gli assessori in carica hanno rimosso da tempo eventuali cause di incompatibilità. Confido nel lavoro della magistratura e sono convinto che, anche dal punto di vista penale, le contestazioni saranno ridimensionate allorché i singoli potranno chiarire le rispettive posizioni, quasi tutte riconducibili al ritardato o mancato pagamento di multe e contravvenzioni”.