Napoli, cerca di imbarcarsi su un volo per Londra con i documenti contraffatti: arrestato

CapodichinoIeri mattina, gli agenti della polizia di stato dell’Ufficio di Frontiera aerea di “Capodichino” di Napoli, hanno arrestato il 29enne cittadino albanese Stiven Rina in quanto sorpreso mentre tentava di imbarcarsi su un volo diretto all’aeroporto di Londra “Luton” munito di carta d’identità italiana contraffatta successivamente risultata parte di uno stock di documenti rubati al Comune di Campobasso poco tempo fa e di cui ne era stato denunciato il furto alla locale Questura.

L’accaduto rientra in un fenomeno individuato dagli investigatori della Polizia di Frontiera per il quale cittadini albanesi all’atto del controllo operato dagli agenti per l’accesso all’area per gli imbarchi extra-schengen, presentano un passaporto autentico, ma invece di raggiungere il gate del loro volo per la Turchia, si mettono in coda al gate di un volo per Londra e all’addetto della società di Handling presentano una carta d’identità italiana accoppiata ad un’altra carta d’imbarco. L’inganno è motivato dal fatto che i cittadini albanesi non possono recarsi nel Regno Unito se privi di visto al contrario degli italiani che possono andarci anche se provvisti della sola carta d’identità.

L’albanese arrestato aveva infatti acquistato biglietto per Istanbul, destinazione che non richiede il visto, con il suo passaporto e la sua vera identità e poi acquistato un secondo biglietto con la falsa carta d’identità italiana ed ottenuto la carta d’imbarco per Londra. Al poliziotto di frontiera, esperto nell’individuazione dei documenti contraffatti aveva mostrato ovviamente il passaporto albanese, ma poi entrato nell’area estra-schengen aveva provato ad imbarcarsi sul volo per Londra fingendosi cittadino italiano.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCastellammare, spaccio di droga in strada: presi padre e figlio
SuccessivoTorre del Greco, lancia droga dal balcone: fermato giovanissimo
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.