Vico Equense: caso Angela Celentano, Dna da inviare in Messico

292

CelentanoAngelaEra un giorno come tanti quel 10 agosto del 1996. Un giorno di festa per la famiglia Celentano di Vico Equense che con la figlioletta Angela, di appena 3 anni, decise di fare una scampagnata del Monte Faito.

Il destino, purtroppo, ha voluto che quel giorno “normale” diventasse funesto, perché la piccola Angela dal monte non è mai tornata, sparita nel nulla quasi come se la terra l’avesse inghiottita.

Da quel momento sono trascorsi quasi 20 anni, un lunghissimo tempo in cui le ricerche per riportare a casa Angela non si sono mai fermate. Ad oggi però quello che la storia ci consegna sono solo tante vane speranze e un mucchio di false piste seguite con costante insuccesso dagli investigatori.

Di questo tipo sembra essere anche l’ultima segnalazione che arriva dal Messico dove una misteriosa donna che si fa chiamare Celeste Ruiz ha più volte dichiarato, in passato, su Facebook, di essere Angela e di non voler essere più cercata.

La magistratura messicana sembra finalmente intenzionata a far luce su questa faccenda ed ha chiesto ai colleghi italiani un profilo genetico dei famigliari della scomparsa, così da usarlo come termine di paragone qualora gli investigatori riuscissero ad individuare la misteriosa Celeste Ruiz.

Nelle prossime ore, dunque, la Polizia scientifica preleverà campioni biologici dei genitori e della sorella di Angela e li spedirà in Messico.

Share