Crisi politica a Boscotrecase: protocollate le dimissioni di Agnese Borrelli

540

borrelliE’ di questa sera la notizia delle dimissioni del sindaco di Boscotrecase Agnese Borrelli. Il documento con il quale la prima cittadina boschese è stato protocollato in serata.

A circa un mese di distanza dalle ultime dimissioni date e poi ritirate circa dieci giorni fa, il sindaco di Boscotrecase  le ha ripresentate: “… avendo constatato che non ci sono più le condizioni politiche, umane e morali per continuare il mandato, rassegno le mie dimissioni dalla carica di sindaco”.

Parole che lasciano prevedere che questa volta il ritiro delle dimissioni sarà molto difficile. Raggiunta al telefono la dr.ssa Borrelli è apparsa molto serena e determinata. “Dopo l’ultima crisi, rientrata in seguito alle rassicurazioni peri una ricompattata maggioranza, ho dovuto prendere atto che in effetti non era più possibile continuare nell’esperienza amministrativa. A venire meno due componenti della mia maggioranza, i consiglieri Pirone e Monteleone. Alla luce di questa nuova situazione politica non ho potuto fare diversamente dal dimettermi”.

La scelta delle dimissioni ha anticipato quanto già era nell’aria a Boscotrecase. Sembrerebbe infatti che tra questa sera e la mattinata di domani l’allargata “squadra” degli oppositori del sindaco Borrelli si sarebbe recata presso un notaio per formalizzare la sfiducia al primo cittadino ed aprire la crisi amministrativa in maniera irrevocabile.

Al momento quindi dovranno ancora trascorrere i canonici venti giorni per determinare l’effettivo scioglimento del consiglio comunale boschese a patto che non si concretizzi la sfiducia dell’opposizione rimpinguata dagli ex maggioranza. In ogni caso per Boscotrecase si prepara un  periodo di traghettamento commissariale che porti la cittadina tra circa un anno ad una nuova tornata elettorale.

Gennaro Cirillo

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano