Ercolano, appalto rifiuti: sequestrati documenti in Municipio

260

comune-ercolano

Nuova bufera sul Comune di Ercolano: i finanzieri di Portici hanno acquisito questa mattina documenti riguardanti appalti per l’igiene urbana.

L’attività è stata effettuata dalla guardia di finanza su delega della Procura della Repubblica di Napoli. Sarebbero stati notificati avvisi di garanzia ai dirigenti della società che smaltisce i rifiuti ed a funzionari comunali. Sono poi state effettuate numerose perquisizioni negli uffici, ma sull’inchiesta le forze dell’ordine e la magistratura stanno mantenendo il più stretto riserbo.
Le fiamme gialle hanno anche sequestrato il cantiere della società che gestisce il servizio di smaltimento rifiuti, la “Multiecoplast”.

“Mi hanno riferito che oggi la guardia di finanza è stata in Comune – ha commentato il sindaco del Pd Ciro Buonajuto – per raccogliere informazioni in merito all’appalto della nettezza urbana assegnato sei anni fa. In questa operazione, sembra che sia stata sequestrata parte del cantiere dell’azienda che svolge il servizio. Confido nel lavoro delle forze dell’ordine – ha concluso il sindaco – affinché venga fatta chiarezza su tutte le procedure. Nel frattempo, come amministrazione siamo al lavoro per fronteggiare questa ulteriore tegola ereditata ed evitare disagi per la città”.