Ospedale Torre del Greco, Longobardi: valorizzare eccellenze, tutelare medici, operatori e pazienti

370

longobardiAlfonso Longobardi, Vice-presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Dopo i precisi impegni assunti dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, relativamente alla Rete ospedaliera campana ed in particolare al Presidio di Torre del Greco, stamani mi sono recato presso il nosocomio “Maresca”, che costituisce un punto di riferimento imprescindibile per il territorio.

Come già spiegato dal Governatore occorre valorizzare al meglio LE eccellenze di presidi e strutture sanitarie: nel caso specifico all’ospedale Maresca vi sono reparti come quello di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva che costituiscono una risorsa da tutelare e premiare.

L’Asl Napoli 3 Sud ha avviato da alcuni anni una massiccia campagna di screening e prevenzione sulla fascia di popolazione (50 – 74 anni) più esposta a rischi per patologie dell’apparato gastrointestinale.

Ad oggi circa 150mila persone sono state sollecitate ad effettuare test ed esami di screening e circa 50-60mila cittadini sono stati assistiti per patologie specifiche riscontrate: di questi l’80%, sottoposto a esami come l’endoscopia preventiva, ha risolto tempestivamente e contestualmente il proprio problema di salute.  I casi più gravi, grazie ad una apposita convenzione gratuita con l’Istituto Oncologico “Pascale”, sono stati sottoposti a interventi chirurgici in tempi rapidissimi così da fronteggiare in maniera tempestiva patologie tumorali.

In generale quindi si tratta di numeri di assoluta importanza e per questo solleciterò i vertici aziendali per migliorare l’assistenza: in particolare occorre attivare quanto prima i nuovi locali del reparto (oggi oggetto del mio sopralluogo) pronti e quelli ancora da rifunzionalizzare e completare.

Inoltre va segnalato che strumenti ed apparecchiature ad elevata tecnologia, funzionali all’ottimizzazione dell’assistenza, sono disponibili presso l’ospedale e quindi il loro utilizzo dipenderà dal definitivo collaudo a seguito del completamento dei lavori nel reparto di endoscopia.

L’Ospedale Maresca di Torre del Greco è un hub di eccellenza sul fronte dell’assistenza endoscopica e gastrointestinale. Occorre superare le difficoltà tecniche finora riscontrare per arrivare al definitivo adeguamento strutturale dell’ospedale e dei suoi punti di eccellenza. Bisogna intervenire in maniera celere, visto l’elevato numero di pazienti e cittadini che quotidianamente si recano presso la struttura sanitaria vesuviana.

Il nuovo modello di Sanità in Campania non deve mai più consentire duplicazioni di reparti, funzioni, strutture, ma puntare su determinate specialità mediche e assistenziali affinché gli ospedali come il Maresca diventino fonte di attrazione sanitaria anche da altre Asl e da altri territori”.

Share