La Juve Stabia vince in rimonta al Menti: 3-1 all’Akragas

243

Akragas-Juve-Stabia-foto-agrigentonotizie.it_La Juve Stabia coglie un prezioso successo al Menti sconfiggendo per 3 a 1 l’Akragas, mettendo così fine alla striscia positiva di ben sei successi di fila della squadra dell’ex mister Pino Rigoli.

I siciliani hanno giocato bene nei primi venti minuti del match trovando il gol con Di Piazza, ma i gialloblu non si sono arresi rimontando l’iniziale svantaggio prima con Lisi, Del Sante e Nicastro nella ripresa.

La Juve Stabia si scherava con il 4-4-2 con Del Sante e Diop in attacco. L’Akragas con il 4-3-3. con di Grazia, Di Piazza e Madonia davanti.

 

La cronaca. Akragas subito pericolosa al 3’ con Di Grazia che in area stabiese di destro chiama alla parata Polito. Bella l’azione in triangolazione della squadra siciliana con la sponda di Di Piazza.

Al 7’ Akragas ancora pericolosa con Di Piazza in area stabiese, le Vespe si rifugiano in angolo. Sull’azione da corner susseguente è ancora Muscat a sfiorare la rete di testa.

La Juve Stabia si fa viva al 12’ con un colpo di testa in area di Lisi senza troppe pretese.

Al 13’ Akragas in vantaggio: Carillo sbaglia clamorosamente un disimpegno facile al limite dell’area gialloblu (messo anche in difficoltà da un passaggio di Obodo) e Di Piazza ne approfitta infilando Polito.

Akragas domina nell’inizio partita, Juve Stabia in bambola.

L’Akragas spinge ancora e reclama anche un rigore al 15’ per atterramento di Di Piazza, l’arbitro applica il vantaggio a favore degli ospiti che ci provano con Di Grazia ma Polito fa buona guardia.

Al 16’ gran girata in area siciliana dello stabiese Nicastro, salva un difensore siciliano.

Si rianima la squadra stabiese, ma la manovra non è fluida.

Al 26’ ci prova Lisi con un tiro a giro dalla sinistra con palla fuori. La partita si snoda su buoni ritmi con l’Akragas che in velocità sfrutta gli spazi lasciati dalla Juve Stabia che si deve scoprire alla ricerca del pari. Cosa che fa al 31’ con un colpo di testa di Nicastro in area agrigentina su lancio dalla sinistra di Contessa, ma il tentativo è impreciso.

Le Vespe soffrono moltissimo a centrocampo dove non c’è filtro e la barriera mediana è costantemente presa in velocità dai calciatori siciliani.

Al 45’ finalmente il pari degli stabiesi: cross dalla destra in area di Maiorano, Diop non ci arriva, ma è Lesto Lisi ad anticipare Maurantonio. Il primo tempo finisce sull’ 1 a 1: meglio l’Akragas nei primi 20 minuti, i gialloblu di casa sono usciti fuori alla distanza con il pareggio carcato e voluto con abnegazione.

Ad inizio ripresa gol della Juve Stabia al 2’: cross di Contessa e di testa Del Sante insacca.

Al 13’ ancora Maiorano ci prova dalla distanza con palla fuori. Juve Stabia ora più in palla, Akragas più remissivo.

Al 21’ fuori Del Sante e dentro Favasuli nella Juve Stabia: mister Zavettiere si cautela rinforzando il centrocampo.

L’Akragas sembra perdere in lucidità e freschezza nella seconda parte del match, mentre i locali gialloblu cercano le ripartenze. Al 30’ Carrotta fa un assist al bacio per Nicastro in area siciliana, ma l’attaccante spara alto sprecando un’ottima occasione.

Al 38’ il neo entrato Gomez per la Juve Stabia spreca un’ottima occasione calciando alto in area ospite.

Risponde subito l’Akragas con Leonetti con un tiro al volo in corsa con palla fuori. Il match ora si fa vibrante: l’Akragas cerca il tutto per tutto, la Juve Stabia cerca le ripartenze. Al 41’ il terzo gol stabiese: contropiede con Lisi, palla per Contessa, cross in area e gran colpo di testa in elevazione di Nicastro per la gioia del pubblico stabiese.

Il match si chiude cosi sul 3 a 1: prezioso e legittimo successo della Juve Stabia che risale posizioni in classica. Per l’Akragas uno stop dopo un filotto di vittorie, ma i siciliani hanno i numeri per fare un buon finale di campionato.

 

Tabellino

Juve Stabia (4-4-2): Polito 6; Cancellotti 7, Polak 6, Carillo 6 Contessa 7; Nicastro 7, Obodo 6, Maiorano 6,5 ( 27’ st Carrotta 6,5), Lisi 7; Del Sante 6,5 ( 21’ st Favasuli 6), Diop 6,5 (37’ st  Gomez sv).  A disp.: Russo, Navratil, Atanasov, Romeo, Liotti, Grifoni, Gatto, Gatto, Mascolo. All.: Zavettieri 7.

Akragas (4-3-3): Maurantonio 5,5; Salandria 5,5, Muscat 5,5, Marino 6 (37’ st Mauri sv), Grea 5,5; Zibert 6, Vicente 6, Candiano 6 (12’ st Crisaldi 6); Di Grazia 6 (16’ st Leonetti 5,5), Di Piazza 6,5, Madonia 5,5.  A disp.: Lo Monaco, Cappello, Aloi. All. Rigoli 5,5.

Arbitro: Chindemi di Viterbo 5,5.

Guardalinee: Vingo di Pisa- Palermo di Bari.

Marcatori: 13’ pt  Di Piazza (A), 45’ pt Lisi (J), 2’ st Del Sante (J), 41’ st Nicastro (J).

Ammoniti: Vicente (A), Muscat (A), Di Grazia (A), Polak (J).

Note: spettatori 608 per un incasso di 5.178 euro. Angoli 3-4. Recupero: 1’pt-3’st.

 

Domenico Ferraro

Share