Napoli, M5S: “Preoccupati per il presente e il futuro di Alenia”

239

alenia“Dopo l’incontro di De Luca con Moretti siamo seriamente preoccupati per il presente e il futuro dell’ex Alenia Aermacchi e del suo indotto in Campania. Le chiacchiere stanno a zero, dall’incontro non emerge alcun impegno concreto, né alcuna garanzia reale per i posti di lavoro e la programmazione per il rilancio dell’intero comparto aerospaziale campano”.

E’ quanto denuncia Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento 5 Stelle al consiglio regionale della Campania, prima firmataria della mozione, approvata all’unanimità in Consiglio regionale, per chiedere l’apertura di un tavolo al Ministero affinché siano rese note le reali intenzioni di Finmeccanica e perché, con la partecipazione della Regione, sia stilato un piano concreto per il rilancio dei siti di alta specializzazione in Campania.

“Mentre De Luca si accontenta delle chiacchiere di Moretti – attacca – noi chiediamo concretamente dove sono gli investimenti? Dove sono i nuovi programmi di sviluppo? Si arriva addirittura a elogiare la recente cessione di Ansaldo a Hitachi mentre, invece, è l’ennesimo segnale gravissimo: abbiamo venduto un’eccellenza non solo campana, ma italiana, leader a livello internazionale nel suo settore, e De Luca esulta ed elogia Moretti? E’ questo il modo con cui la politica regionale intende difendere l’interesse dei campani? De Luca dica da che parte sta”.

“Con il sorriso rassicurante sulle labbra, si è avviata nei fatti la svendita di tutti i nostri gioielli industriali – sottolinea – È quello che in piccolo è già avvenuto con la svendita di Alenia Capodichino a Lettieri”.

“La produzione a Pomigliano-Nola del nuovo Atr turboprop, per ora stoppata dal partner francese – continua Ciarambino – deve passare attraverso una necessaria trattativa con l’Airbus francese che impone, per mandare in porto l’operazione, di avere in cambio il controllo dell’impianto di Bacoli per la produzione di missili. Su Atr – aggiunge – vogliamo capire cosa intendano fare De Luca e il Governo nazionale e se la questione verrà posta sul tavolo dell’incontro bilaterale Italia – Francia in programma per domani 8 marzo. De Luca ha chiesto a Renzi quest’impegno?”.

“Il Movimento 5 Stelle – conclude Ciarambino – è pronto a fare le barricate se la Giunta, già impegnata con la nostra mozione votata all’unanimità in Consiglio, non attiverà immediatamente un tavolo tecnico e programmatico con la Finmeccanica e il Governo per garantire posti di lavoro, progetti e programmazione negli stabilimenti campani, dicendo no ai ricatti”.

Share