Gragnano, Valle dei Mulini: cento bambini per liberare la poiana

297

S3250011Un esemplare di poiana liberato alla Valle dei Mulini. All’evento, organizzato dal circolo Legambiente Woodwardia, presenti delegazioni delle scuole elementari del territorio, forze dell’ordine e cittadini.

La Valle dei mulini per una mattinata è diventata una grande scuola all’aperto, cento piccoli studenti del 1°, 2°, 3° circolo didattico di Gragnano hanno visitato la valle fino al mulino Porta di Castello di sopra dove è stata liberata una poiana. Il rapace sparato dai bracconieri lo scorso novembre, è stato soccorso dal corpo forestale e curato dal centro di recupero selvatici del Frullone.

Un’iniziativa che ha visto una grande partecipazione di cittadini, presenti anche rappresentanti del corpo forestale dello Stato e dei carabineri.

“La Valle dei Mulini rappresenta un corridoio biologico di straordinaria importanza – dichiarano gli attivisti di Legambiente – l’inquinamento che devasta questi luoghi è intollerabile. Ormai da cinque anni combattiamo per risolvere questi problemi. Coinvolgere l’intera comunità, a partire dai più piccoli, è l’unico modo per affrontare la questione. Fare sensibilizzazione non basta, occorre anche contrastare i tanti illeciti che soffocano la valle. L’obiettivo a medio lungo termine è quello di trasformare l’area in un parco comunale naturalistico ed archeologico. Il recupero collettivo del mulino porta di Castello, affidato al centro Di Nola, si inserisce in questo percorso”.

Video: https://www.youtube.com/watch?v=WhLE9SG7LOY&feature=youtu.be

11143093_1675733556028442_598575380542393892_o

 

Share