Somma Vesuviana, vertenza Dema: salvati i 100 lavoratori a rischio

310

dema

Finalmente è arrivata la svolta tanto attesa per quanto riguarda la questione “Dema”. Nel corso del tavolo riunitosi al Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) sono stati evitati ben 100 licenziamenti e, inoltre al termine della discussione, è stato programmato anche un piano di rilancio per l’azienda con la concentrazione delle attività aerospaziali nel complesso di Somma Vesuviana.

Erano presenti alle trattative gli assessori regionali Lepore e Palmieri in compagnia del viceministro Teresa Bellanova e il responsabile della gestione vertenze Giampietro Castano, ovviamente soddisfatti dell’ottima riuscita del salvataggio dell’azienda.

Con questa importante svolta, il complesso di Somma Vesuviana riesce a tutelare 488 lavoratori complessivi, di cui per 83 è prevista la cassa integrazione semplice ma, tuttavia, per ben 31 di loro è già previsto un rientro. Però, il governo regionale ha assicurato che i restanti 51 entreranno in un percorso di riqualificazione con soluzioni divise nel corso del tempo.

Il più soddisfatto di tutti non poteva essere che il Presidente Vincenzo de Luca: “Abbiamo seguito con impegno e attenzione la delicata vertenza della Dema dello stabilimento di Somma Vesuviana, consapevoli dei rischi per i lavoratori. Con l’intesa si evitano i licenziamenti e si garantiscono livelli occupazionali che sono indispensabili per continuare le produzioni nella prospettiva concreta del rilancio dell’azienda”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il Questore alle Finanze dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, Antonio Marciano, che definisce “decisivo il lavoro della Giunta Regionale, a cominciare dal Presidente De Luca e dagli assessori regionali Amedeo Lepore e Sonia Palmieri, che hanno consentito, in rapporto con Mise, di imprimere una svolta positiva a una delicata vertenza operando nella prospettiva concreta del rilancio dell’azienda e mettendo in sicurezza i lavoratori, confermando inoltre l’aerospazio come settore strategico per le scelte industriali della Campania”.

Potrebbe essere definito un grande successo del Pd, considerato che i circoli locali hanno lavorato duramente per poter portare a termine una trattativa che potesse salvare i 100 operai a rischio licenziamento. I complimenti, a tal proposito, arrivano anche dal deputato Massimiliano Manfredi: “Piena soddisfazione per la chiusura della vertenza. L’impegno del viceministro Bellanova si è rivelato concreto e mostra il profondo e reale interesse del Governo al Sud”.

Gennaro Esposito