Immenso! San Paolo ai piedi del “Pipita”

335

napoli HiguainIl Napoli gioca al San Paolo nel posticipo delle 18:00 contro il Genoa di Gasperini. Partenopei a caccia della vittoria, dopo che la Juventus ha vinto il derby contro i granata, il sogno scudetto può continuare solo in caso di vittoria degli azzurri sui rosso-blu. Nel primo tempo a passare in vantaggio è il Genoa con Rincon al 10’ minuto, Napoli che prova la reazione ma i primi 45’ se li aggiudicano i rosso-blu. Secondo tempo, il Napoli pareggia al 51’ minuto con Higuain e al 81′ minuto passa sempre in vantaggio con Gonzalo che sale a 29 reti in campionato in 30 partite.Nel finale c’è gloria anche per Omar El Kaddouri che segna la rete definitiva del 3-1 per i padroni di casa.

 

La Partita:

Gasperini lascia Cerci in panchina, in campo spazio all’ex azzurro Pandev in coppia con Pavoletti, 3-5-2 per il Genoa. Maurizio Sarri risponde con il consueto 4-3-3 e il trio delle meraviglie in attacco, Higuain con Insigne e Callejon. Napoli subito aggressivo, la squadra di Sarri come era prevedibile detta i tempi di gioco e il Genoa si arrocca in difesa. Al 10’ minuto accade l’impensabile, il Genoa che fino ad allora non aveva creato nulla, passa in vantaggio, Reina fuori dai pali e gol di Rincon su tiro centralissimo che va ad insaccarsi sotto la traversa, qui Reina doveva e poteva fare di più.  Al 16’ minuto per il Genoa si fa male Burdisso e al suo posto entra Fiamozzi. Ottimo il portiere Perin, quando para su un colpo di testa di Higuain il probabile gol del pareggio per i padroni di casa. Il Napoli alla mezzora soffre gli attacchi del Genoa, dopo la reazione gli uomini di Sarri sembrano trovare gioco e lucidità a sprazzi. Il primo tempo termina con il Genoa che conduce per 1-0 sul Napoli, azzurri che sembrano accusare la pressione, solo nei primi 45’ minuti di gioco ben tre ammoniti nelle fila azzurra, Koulibaly ,Jorginho e Insigne nel finale per aver calciato dopo il fischio dell’arbitro. Arbitraggio molto fiscale e attento a discapito dei partenopei.

 

Secondo tempo che si apre con il pareggio di Gonzalo Higuain al 51’ minuto su assist di Hysaj. Stadio San Paolo che esplode e riprende il moto perpetuo degli azzurri a caccia del gol del vantaggio. Rete che potrebbe arrivare dopo un minuto quando Hamsik passa al ‘Pipita’ che in azione fotocopia della prima rete la mette a lato.  Cambio per il Genoa, esce Pavoletti e al suo posto entra Cerci, Gasperini prova la carta del contropiede, risponde Sarri sostituendo Callejon e al suo posto entra Mertens. Ultimo cambio per Gasperini, esce Rigoni ed entra Tachtsidis. Arriva il momento di Manolo Gabbiadini nelle fila del Napoli che entra al posto di Lorenzo Insigne. Napoli che passa all’81’ minuto con Gonzalo Higuain, doppietta personale e 29 gol in 30 partite per il Pipita, che manda in delirio il San Paolo. Nel finale ci prova anche Gabbiadini su assist di Hamsik ma Perin ci mette una pezza e devia in calcio d’angolo. Nel finale esce l’eroe della serata Higuain e al suo posto entra Omar El Kaddouri, San Paolo in piedi per l’attaccante argentino. Nei minuti di recupero c’è gloria anche per El kaddouri che su assist di Gabbiadini segna la rete del 3-1 che da la vittoria al Napoli e mette ko il Genoa. Vittoria fondamentale in chiave Scudetto, la corsa continua.

Dal nostro inviato al San Paolo: Cosimo Silva

Share