Castellammare, antiche terme: iniziati lavori di pulizia

257

antiche terme pulizia

Questa mattina, gli uomini della Sma Campania (ditta che ha firmato in passato una convenzione con il comune di Castellammare) si sono impegnati nei lavori di pulizia per poter accelerare il piano di riapertura e riqualificazione del complesso termale.

Le Antiche Terme sono state al centro nell’ultimo periodo di molte polemiche specialmente relative all’utilizzo delle storiche fonti salutari che prima erano stato nuovamente riaperte al pubblico, per poi chiuderle dopo qualche giorno a causa di alcune analisi mediche effettuate.

Polemiche, inoltre, scoppiate anche perchè gli ex termali sono stati esclusi da questi tipi di lavori a causa della scelta del comune di affidarsi ad una ditta regionale. Amarezza enorme per tutti coloro che speravano di essere reintegrati, almeno in parte, all’interno del complesso termale.

Era presente questa mattina anche il vicepresidente della commissione bilancio della Regione Campania, Alfonso Longobardi, che ha assistito all’inizio dei lavori della Sma. Lo stesso si recherà in giornata anche al comune di Castellammare per poter firmare l’ordinanza con la quale si dovrebbero nuovamente aprire le antiche terme alla città, o almeno questo è l’obbiettivo.

Con la villa comunale inesorabilmente chiusa, la riapertura del parco delle antiche terme potrebbe, in parte, diminuire la sfiducia dei cittadini nelle istituzioni ma soprattutto la tanta delusione per aver perso, almeno fino ad ora, la bellezza del lungomare.

Gennaro Esposito