Cava de’ Tirreni, sicurezza: nuova operazione anti accattonaggio

254

vigili urbani cavaNella mattinata di ieri, ha avuto corso una nuova operazione della Polizia Municipale per debellare il fenomeno dell’accattonaggio molesto e che ha portato all’allontanamento di ben 14 persone.

Su specifico indirizzo dell’Amministrazione Servalli, il consigliere delegato alla Polizia Municipale, Enrico Farano, ha concordato con il comandate, Vincenzo Maiorino, un articolato programma di interventi, che avranno una cadenza costante, di contrasto alla questua molesta e vendita abusiva da parte soprattutto di extracomunitari, che ha luogo, innanzitutto, nel centro cittadino.

L’operazione è stata coordinata dal ten. col. Giuseppe Ferrara e dal cap. Angelo D’Acunto del Servizio di Polizia stradale e sicurezza urbana della Polizia municipale, con l’impiego di sette agenti, che hanno controllato le strade del centro cittadino intercettando nove persone di etnia rom e cinque extracomunitari, provenienti dall’hinterland napoletano, che avevano scelto la città metelliana per la loro attività di accattonaggio. L’azione della Polizia municipale ha scoraggiato le 14 persone che hanno lasciato il territorio comunale, accompagnate dagli agenti fino alla stazione ferroviaria.

“Queste operazioni – spiega il consigliere delegato, Enrico Farano – si ripeteranno molto molto spesso. Vogliamo far capire a queste persone che l’aria è cambiata e che Cava de’ Tirreni, per chi vuole svolgere queste attività di accattonaggio, è off limit.

Purtroppo dietro la questua molesta, a volte fatta addirittura usando bambini, si cela una vera è propria rete di malvivenza, che cerca di far presa sulla pietas, che però finisce per alimentare l’illegalità,

Share