Strage evitata a Caivano, quattro feriti in un’esplosione per una perdita gas

303

A quanto è si è appreso a dare l’allarme sarebbe stata una donna, insospettita da un forte odore di gas, che, gridando, ha esortato tutti ad allontanarsi dall’edificio.

Poteva essere una strage a Caivano dove ieri sera un’esplosione per una perdita gas ha provocato quattro feriti: in un video di una telecamera posta di fronte all’edificio in via Cimarosa si vedono alcune persone, tra le quali un padre con in braccio un bimbo piccolo, che escono di corsa dallo stabile pochi secondi prima dello scoppio.

Nel video una donna fa appena in tempo ad invitare l’uomo con in braccio il bambino a mettersi sul marciapiede di fronte. Pochi secondi e l’esplosione con vetri, mattoni e infissi che volano per decine di metri.

L’esplosione è stata avvertita fino a due chilometri di distanza mentre in paese era in corso la processione del Venerdì Santo.

Lo scoppio, oltre a danneggiare gravemente l’intero primo piano, ha anche provocato il crollo della parete esterna dello stabile. Le tre famiglie che occupavano lo stabile sono state evacuate.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano