Tragedia a Castellammare, uomo muore mentre fa footing

305

polizia

Doveva essere una mattina come tutte le altre per Alberto D’Auria che, come sempre, insieme ad alcuni amici, era andato da Gragnano, città nella quale viveva, sulla statale 145 a Castellammare per fare la consueta corsa di inizio giornata.

Alberto d'auria
Alberto D’Auria

L’uomo all’improvviso si è accasciato a terra colto da un malore non riuscendo più a riprendersi nonostante i tentativi di rianimazione messi in atto dagli altri corridori. Come riporta il quotidiano Metropolis, una delle ipotesi sarebbe quella di un infarto.

Alberto D’Auria, 46 anni, era conosciutissimo nel mondo del running ed era il titolare di una nota concessionaria. Una passione che lo ha sempre contraddistinto tanto che negli anni scorsi si era recato anche a New York per poter svolgere la famosa maratona locale.

Sul posto sono giunti gli agenti della polizia di Stato di Castellammare, guidati dal primo dirigente Pasquale De Lorenzo. Ad ora, si registrano dei rallentamenti sulla statale 145.

 

 

Share