Stangata per Higuain, il Napoli prepara ricorso

281

higuain-espulso“Abbiamo richiesto, come preannunciato, gli atti ufficiali sulla squalifica di Higuain alla Corte d’Appello per presentare il ricorso. Quando avremo le carte potremo delineare precisamente la strategia difensiva.

Da quando riceveremo gli atti, avremo sette giorni di tempo per presentare ricorso, da delineare leggendo il contenuto del referto.

L’appello non arriverà prima della seconda metà della prossima settimana, direi tra mercoledì e venerdì”. Lo ha detto l’avvocato del Napoli Mattia Grassani che potrebbe basare la sua strategia difensiva sul fatto che è stato l’arbitro Irrati ad andare incontro al bomber azzurro. Cosi come ammesso e evidenziato da alcuni moviolisti in queste ore.

L’obiettivo è ottenere una riduzione della squalifica, il Pipita Higuain salterebbe Verona, Inter, Bologna e Roma. La speranza è di riaverlo almeno con lo scontro diretto contro i giallorossi.

Intanto sui social network il dibattito è sempre aperto e i tifosi azzurri sottolineano la disparità di trattamento con gli episodi analoghi di cui sono stati protagonisti atleti della Juventus. Ad esempio prima dell’ormai famoso faccia a faccia tra Bonucci e Rizzoli andò a dirne quattro anche all’arbitro di porta. Chi era? Ma proprio l’arbitro Irrati.

Anche il Movimento Neoborbonico ha presentato un esposto alla Procura federale della Figc nei confronti del giudice sportivo Giampaolo Tosel e dell’ arbitro Massimiliano Irrati per chiedere, “oltre alla nullità della squalifica di Higuain”, “accertamenti e provvedimenti a carico di entrambi”.

Nell’esposto l’ avvocato dei Neoborbonici, Antonio Boccia, afferma che “la sentenza del giudice sportivo Tosel è stata pubblicata “per interi brani/stralci, riportati come parte del referto ufficiale dell’arbitro, fin dalle ore 18 del giorno precedente a quello regolarmente previsto”.

Ciò risulta – prosegue il legale – dalla lettura dei siti Internet Gazzetta.it e Tuttojuve.com e come risulta dalle dichiarazioni rese dallo Tosel. I Neoborbonici chiedono poi al sindaco De Magistris ed al Consiglio comunale di dichiarare l’ arbitro Irrati “persona non gradita” a Napoli.

Lascia una risposta