Giugliano in Campania, prigioniero per una notte in un centro scommesse

260

cicli-slot-machineUna notte passata chiuso in un centro scommesse senza alcuna possibilità di venirne fuori.

Boulaares Montassar, 20enne tunisino già noto alle forze dell’ordine, si era chiuso nei bagni di un centro scommesse di via Ripuaria e aveva aspettato la chiusura dell’attività per disattivare l’allarme e far man bassa dei soldi delle macchinette.

Non aveva calcolato però che la disattivazione dell’impianto di allarme avrebbe bloccato tutte le porte impedendogli di uscire ed è cosi che e’ rimasto intrappolato tutta la notte, fino a quando il proprietario del centro ha riaperto l’attività e lo ha scoperto, chiamando subito i carabinieri.

I militari della stazione di Varcaturo sono dunque intervenuti e l’hanno arrestato per furto aggravato e danneggiamento.Prima di capire che era rimasto intrappolato, il giovane tunisino, aveva divelto le casse di alcune slot machine impossessandosi di circa mille euro in monete mettendole in un sacco.

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita all’ avente diritto mentre l’arrestato è ora in attesa di rito direttissimo.

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano