Sant’Egidio ospita la Salernitana e vince

495
sant'egidioPer la nona giornata di ritorno del campionato regionale di serie C, si affrontano il Sant’Egidio Femminile, reduce dalla sconfitta di Pontecagnano, e la Salernitana che, invece, è reduce da un periodo molto positivo, culminato con l’ultima vittoria ai danni della Virtus Partenope. 
Le granatine, che da quest’anno fanno parte a tutti gli effetti della squadra maschile di Lotito, partono forte e già dopo 2 minuti creano il primo pericolo, ma Scairato, da posizioni invitante, non aggancia. Il Sant’Egidio ci prova con Olivieri al 4° e al 6°, ma Cammarano controlla. Al 12° è Buonocore che non riesce a ribadire in rete un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sembrano poter colpire Olivieri e Sabatino in contropiede ma non riescono a rendersi davvero pericolose se non al 41° quando Cammarano riesce a respingere con i piedi.
Nella ripresa il Sant’Egidio parte aggressivo e realizza un gol lampo: calcio di inizio della Salernitana, Olivieri che recupera palla e Paolillo la deposita in rete dopo nemmeno 30 secondi. Passano tre minuti e Olivieri si procura un calcio di rigore che trasforma in rete. La Salernitana però è viva e al 58° accorcia le distanze con Coppola. Le padroni di casa attaccano in blocco e Cammarano si supera con un doppio intervento su Sabatino e Olivieri e, anche grazie alle proprio compagne che riescono a murare i tentativi di Somma Federica e Paolillo, mantengono invariato il risultato che cambia, però, nell’azione successiva, quando le gialloblu colpiscono ancora grazie a Sabatino che con un bel filtrante serve Olivieri che supera Cammarano in uscita con un preciso pallonetto.  
La partita sembra chiusa invece viene fuori tutto il carattere della Salernitana. Il Sant’Egidio abbassa pericolosamente il baricentro e inizia a soffrire gli attacchi granata. All’80° Scalogna riesce a deviare sul palo una punizione. Ancora l’estremo difensore gialloblu riesce a respingere la palla che stava per infilarsi sotto la traversa. Nulla puo, però, all’89° quando Minella, con un bellissimo tiro da fuori area, trova l’angolino più lontano. 
La Salernitana ci crede ma Scalogna è davvero super e salva sul colpo a di testa di Esposito. Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine con il Sant’Egidio che conquista una preziosa vittoria.
“E’ stata una partita molto difficile, come immaginavamo. – le parole di mister De Risi – La Salernitana è molto cresciuta rispetto alla gara di andata, mentre le nostre ragazze oggi non hanno giocato come volevamo e alla fine siamo state fortunate a portare a casa l’intero bottino. Il pareggio sarebbe stato più giusto ma per una volta la Dea Bendata è stata dalla nostra parte e visto il credito che vantavamo con la fortuna, può andare bene così. Era fondamentale vincere per cercare di mantenere la posizione in classifica. Ora testa alla prossima, fondamentale, gara con la Frattese.”

 

Share