Castellammare, Vozza: “Basta chiacchiere, mi candido a sindaco”

310

vozza stabia candidato sindaco

In mezzo alla tanta confusione che accompagna le elezioni amministrative di Castellammare di Stabia, Salvatore Vozza, in compagnia del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Vincenzo Amato, rappresentano le uniche “certezze”, almeno per il momento.

Questa mattina, al “Supercinema”, Vozza ha ufficialmente presentato la sua candidatura in un teatro colmo di gente. Non c’è il simbolo di Sinistra Ecologia e Libertà (Sel), non ci sono colori politici: verrà presentata una lista colorata di giallo e di blu con il motto “#percastellammare”.

Erano presenti personalità politiche attuali e del passato, semplici cittadini ma anche uomini di spicco del mondo culturale stabiese. Ad aprire il convegno che poi ha portato all’ufficializzazione dell’entrata in campo alle prossime amministrative di Vozza è stata Anna IMAG1946Spagnuolo, cantante e attrice, la quale ha nuovamente evidenziato come nelle prossime elezioni “bisogna usare bene il nostro voto. Bisogna scegliere colui che porta avanti delle proposte fattibili per la città e quella persona è Salvatore Vozza”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Lello Radice, personalità di spicco del mondo culturale stabiese e direttore artistico dello stesso Supercinema, che ha portato sul palco i saluti di alcuni esponenti di spicco del comprensorio stabiese: Flavio Di Martino e Catello Polito, già ex sindaci di Castellammare che hanno manifestato il loro appoggio a Salvatore Vozza, e allo stesso tempo, di Sebastiano Somma, noto attore stabiese, il quale ha voluto evidenziare come “per risollevare la città dalla negatività nella quale è caduta, l’unico uomo capace, che ho apprezzato nel corso del tempo per la sua generosità, è Salvatore”.

Applausi su applausi dopo le parole sia dei due ex primi cittadini di Castellammare che dell’attore che porta in giro per l’Italia il nome della città ma che non possono essere paragonati a quelli ricevuti dal candidato sindaco stabiese quando è salito sul palco per poter esporre i punti del suo programma. “Basta chiacchiere, sono ufficialmente in campo per le prossime elezioni”, così esordisce Vozza di fronte alle centinaia di stabiesi presenti nel teatro.

Ne ha per tutti il neo candidato: dal Partito Democratico al centrodestra, dai Cinquestelle alle tante falsità scritte sui giornali nei giorni scorsi: “Voglio evidenziare alcune cose: noi con il Pd non abbiamo nulla a che fare. Il partito ha i suoi problemi che a noi, però, non ci riguardano. Noi qui siamo portatori di novità: personaggi appartenenti a tanti partiti politici che hanno messo da parte le bandiere per un solo ideale, Castellammare. Hanno detto che Gennaro Migliore è venuto a casa mia per fare delle alleanze: sbagliato! Siamo amici da tempo ed è vero che ci siamo visti per un caffè ma lui già sapeva della mia candidatura quindi voci fondate senza nessun tipo di criterio così come quella che voleva Antonio Bassolino presente: ma chi lo ha invitato?!”.

Affonda il colpo Vozza, particolarmente, quando si parla dei finanziamenti europei persi inesorabilmente dalla amministrazione Cuomo: “Non credete a chi vi dice che se a Castellammare non sale il Pd si perdono i finanziamenti perché la città non può avere un colore politico diverso da quello regionale e nazionale: i finanziamenti li hanno già persi loro lo scorso autunno! Sono solo bugie”. Tuttavia, il punto sul quale si è basato particolarmente il candidato stabiese è sulla giunta comunale: “Una volta completata la lista noi diremo prima a tutti i cittadini chi saranno i componenti della giunta comunale: tutto per evitare possibili ricatti politici”.

Intanto, martedì, Vozza andrà in Comune per poter avere un incontro con il commissario Claudio Vaccaro: “Ho chiesto un incontro per parlare delle problematiche cittadine: villa comunale, palazzo del fascio, cantieri in corso De Gaspari, ospedale (nessun riferimento alla questione stadio): devono dirci chi sono i colpevoli di queste opere non risolte! Basta bugie, la cittadinanza è stanca!”. A conclusione del dibattito, Vozza ha tenuto a precisare un aspetto: “Se vi aspettate da me che nel mese di luglio andrò ad aggiustare tutti i problemi della città, non votatemi. Se invece volete passione, serietà, dedizione: allora sono l’uomo giusto. Tutti insieme per Castellammare!”.

Gennaro Esposito

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano