Castellammare, Pd: Pannullo resta l’unico probabile candidato

278

 

antonio pannullo stabia pd

Doveva arrivare sabato pomeriggio, ma ad oggi l’ufficialità di Antonio Pannullo come nuovo candidato sindaco di Castellammare stenta ad arrivare. Una lunga attesa che nel frattempo è condita da tanti papabili nomi che dovrebbero sostituire colui che, al momento, sembra essere l’uomo adatto a condurre il centrosinistra alle elezioni.

Antonio Pannullo, vicino all’ala Casillo, potrebbe essere in grado di convincere il maggior numero di esponenti del Pd ad “arruolarsi” con lui  ma, nello stesso tempo, andrebbe ad ostacolare una possibile ricandidatura di Nicola Cuomo.

L’ex sindaco di Castellammare non potrebbe mai appoggiare la candidatura di Pannullo per il semplice fatto che quest’ultimo è stato uno fra i tanti a lavorare alla sua sfiducia (prima dietro le quinte per poi esporsi apertamente) e di conseguenza appare impossibile che si possa creare un’alleanza fra i due.

Allo stesso tempo, Cuomo che ormai da ottobre attende l’espulsione dei famosi quattro “traditori” (a suo dire) che lo hanno sfiduciato in consiglio comunale, che però non è mai avvenuta. A riguardo, l’ex consigliera Esposito Rosanna è chiara: “Molti di coloro che hanno chiesto la nostra espulsione, lo hanno fatto per motivi personali. Infatti, se noi quattro usciamo dal partito, loro avranno più possibilità di essere eletti considerato che andrebbero ad eliminare i “rivali” più pericolosi”.

“Molte persone che hanno appoggiato Cuomo dopo la sua sfiducia, in realtà, sono abbastanza incoerenti. Infatti sono le stesse che durante l’amministrazione lo andavano a criticare apertamente e, poi, quando finalmente abbiamo posto fine a tutto, si sono rimangiati la parola: perchè così, come detto prima, hanno più probabilità di candidarsi”.

Per Pannullo, tuttavia, ci saranno molte problematiche da risolvere. In primis la questione Terme che per Esposito è stata pesantemente rovinata dall’amministrazione Cuomo: “Le Terme è come se le avesse fatte fallire lui per poi rivenderle per pochi soldi considerato che ormai le convenzioni erano terminate”.

Ormai, a pochi giorni dall’ufficializzazione delle liste, però, almeno il nome del candidato dovrebbe essere certo. Salvo sorprese dell’ultima ora, tra stasera e domani in giornata dovrebbe arrivare la tanto attesa ufficialità. Almeno i cittadini avranno qualche certezza in più.

 Gennaro Esposito