Pareggio al cardiopalma per la Salernitana nei minuti finali

263

bagadur salenitanaNella trentanovesima giornata di Serie B si affrontano Ascoli e Salernitana. L’Ascoli è alla ricerca di una vittoria che allontanerebbe quasi definitivamente la possibilità di cadere nella zona play-out. La Salernitana, dalla sua, cercherà di ottenere i tre punti per uscire dalle ultime posizioni e credere sempre più alla salvezza diretta; la squadra di Menichini vuole confermare la buona prestazione mostrata contro il Livorno.

Il primo tempo comincia con ritmo veloce e capovolgimenti di fronte rapidissimi. Al 6° minuto arriva la prima conclusione per la Salernitana con lo stop di petto di Coda in area, l’attaccante appoggia al compagno di reparto Donnarumma che prova il tiro ma il pallone termina al lato della porta. Al 13°, invece, arriva il vantaggio dell’Ascoli con un erroraccio della difesa della Salernitana: Colombo perde palla a centrocampo, il pallone viene recuperato da Jankto che immediatamente manda in profondità Cacia; l’attaccante salta Bagadur, si invola verso la porta in solitaria e la insacca alle spalle di Terracciano. Sedicesimo goal stagionale per Cacia. Tre minuti più tardi l’Ascoli ha la possibilità di raddoppiare con Orsolini che riesce ad entrare in area ma la sua conclusione viene murata dall’ottima uscita di Terracciano. La Salernitana è in difficoltà e al 18° va ancora sotto: Orsolini si invola sulla destra, salta un paio d avversari e la mette al centro per Cacia che stoppa e tira di potenza insaccando per la seconda volta in cinque minuti. Ascolti avanti 2-0 e Salernitana tramortita. La Salernitana prova a reagire con una punizione dal limite dell’area al 22°, ma la conclusione di Ronaldo termina alta rispetto alla traversa. Al 30° la Salernitana è ancora in attacco con Nalini che crossa al centro, il portiere non riesce a bloccarla ma, prima che Donnarumma riesca a colpire il pallone vagante in area, arriva Cinaglia che spazza lontano. Due minuti più tardi la Salernitana riesce ad accorciare: punizione dal limite dell’area destro su cui va ancora una volta Ronaldo, stavolta il centrocampista granata la crossa al centro, la difesa riesce a spazzare ma al limite dell’area arriva Oikonomidis tira con un sinistro potente e mette la palla alle spalle di Lanni. Il risultato è sul 2-1 con la Salernitana tutta in attacco. Al 39° ancora Salernitana con Franco di testa sul cross da corner di Nalini ma il pallone termina alto. Proprio sul finire arriva un’altra bella occasione per la Salernitana di pareggiare: cross di Oikonomidis dalla sinistra dove ancora una volta ci prova Franco, stavolta di sinistro, con il tiro che però termina largo. Prima dell’intervallo ci prova anche l’Ascoli con il cross di Carpani diretto a Jankto che prova la conclusione ma il pallone è alto. Il primo tempo finisce sul risultato di 2-1 ma la Salernitana, dopo venti minuti di buio totale, si è spinta tutta in attacco mettendo in seria difficoltà l’Ascoli.

Il secondo tempo inizia con la Salernitana ancora in attacco. Dopo tre minuti, infatti, ci prova Donnarumma di testa, dopo il cross da punizione destra, ma il pallone termina largo. Al 51° minuto, invece, ci prova l’Ascoli con l’ottimo pallone in profondità di Altobelli per Cacia che passa alle spalle dei due centrai difensivi granata ma viene fermato ottimamente dall’uscita di Terracciano. Nonostante l’ultima azione, l’Ascoli è in difficoltà e inserisce il difensore Mengoni al posto dell’esterno Orsolini, passando così alla difesa a cinque; soluzione opposta invece per Menichini che inserisce l’esterno offensivo Zito al posto del difensore Franco. La Salernitana continua a attaccare con tutte le forza ma riesce raramente a concludere verso la porta grazie all’ottima fase difensiva dell’Ascoli. Al 70° clamorosa occasione per l’Ascoli con contropiede: la Salernitana è tutta riversa in attacco, allora il lancio lungo della difesa mette Altobelli in condizione di involarsi da solo verso la porta ma in area di rigore spara alto sopra la traversa. Pochi minuti dopo la Salernitana si avvicina invece al pareggio con il corner di Zito diretto a Coda che colpisce di testa ma il pallone viene ribattuto sulla linea da Cacia e viene spazzato dalla difesa. Prestazione magistrale di Cacia, non solo in attacco con la doppietta ma anche in difesa con l’importante aiuto alla squadra. All’81° grande occasione per la Salernitana: Zito la crossa in area, Coda la stoppa ma al tiro va Gatto di potenza con il portiere che però riesce ad opporsi alla conclusione mettendo in angolo. Tre minuti più tardi viene annullato il pareggio di Donnarumma:  il lancio lungo dalla difesa raggiunge Coda, al limite dell’area, che stoppa bene e tira al volo, il portiere respinge e sulla palla vagante in area arriva Donnarumma che mette in rete inutilmente. Il goal, infatti, viene annullato per fuorigioco, anche se forse l’attaccante granata era tenuto in posizione regolare da Milanovic, e il risultato resta sul 2-1. Sono quattro i minuti di recupero per le speranze della Salernitana di agguantare almeno il pareggio. Proprio nei minuti di recupero arriva la rete del pareggio con il colpo di testa di Bagadur sul primo palo dopo la punizione dalla sinistra di Zito. La partita finisce 2-2 con la Salernitana che ha meritato il pareggio dominando tutta la partita dopo l’inizio disastroso.

TABELLINO

Ascoli-Salernitana 2-2: Cacia(A) 13 – 18° – Oikonomidis(S) 33° – Bagadur(S) 92°

ASCOLI(4-3-2-1): Lanni, Cinaglia, Canini, Milanovic, Dimarco(Pecorini 38°), Altobelli(Doudou 86°), Bianchi, Carpani, Orsolini(Mangoni 57°), Jankto, Cacia. Allenatore: Mangia.

SALERNITANA(4-4-2): Terracciano, Colombo(Gatto 69°), Bagadur, Bernardini, Franco(Zito 59°), Nalini, Ronaldo, Moro, Oikonomidis(Tounkara 80°), Donnarumma, Coda. Allenatore: Menichini.

Erasmo Micera

Share