Inarrestabile Real San Gennarello

380

real san Gennarello CarbonaraCampionato vinto, obiettivi centrati. La stagione del Real San Gennarello è finita con due partite di anticipo, con la vittoria contro lo Sporting Sant’Antimo. Le motivazioni per vincere invece, non mancano mai. Come oggi, contro il Carbonara, nella penultima giornata di campionato: senza tanti titolari, e con tanti giocatori in campo che avevano avuto poco spazio sin qui, la capolista ha dettato legge anche contro la formazione gialloblù, vincendo in rimonta una partita iniziata male, e dimostrando ancora una volta la forza della grande squadra.

LA PARTITA – Nei primi minuti di gioco, i padroni di casa partono subito con il piede sull’acceleratore e si dimostrano arrembanti, soprattutto con le iniziative di Miranda. Proprio il numero undici avversario, al 17′ minuto, sblocca il risultato sfruttando una palla sporca fuori area e trafiggendo Ciniglio con una bella conclusione. Il Real San Gennarello fatica a carburare e a prendere le giuste misure. I biancorossi provano a farsi vivi soprattutto con le accelerazioni di Giugliano sulla fascia, che in più di un’occasione ammattisce la difesa avversaria. Proprio l’esterno biancorosso a pochi minuti dalla fine del primo tempo, semina il panico sulla sinistra e offre al centro un pallone che Annunziata deve solo spingere dentro per il pareggio. Il primo tempo si chiude sull’1-1.

Nella ripresa il Carbonara manda in campo Bifulco Cipriano al posto di Broda, alla disperata ricerca del gol della vittoria. La squadra di casa attacca, e prova a rendersi pericolosa proprio con il neo entrato ma Ciniglio fa buona guardia tra i pali. Al 49′ però è il palo a salvare l’estremo difensore biancorosso sulla conclusione diCappelluccio. Al 57′ è Michele Iervolino per il Real San Gennarello a sfiorare il gol del vantaggio con una grande conclusione da fuori area che si stampa sulla traversa. Pochi minuti dopo, Gammone con un’ottima iniziativa impensierisce la difesa avversaria, scaricando il pallone su Annunziata che a tu per tu con La Marca però, si fa ipnotizzare dal portiere avversario. Il nostro bomber però è implacabile al 77′ quando ancora su ottimo spunto di Giugliano, riceve dalla sinistra e mette in rete il pallone del definitivo 2-1. Il Carbonara prova a reagire nel finale, ma è ancora Annunziata a sfiorare il tris in contropiede. Il Real San Gennarello vince la sua 19esima partita stagionale incrementando i punti in classifica e salendo a quota 60 con una media punti da 2.40 a partita.

IL TABELLINO DELLA PARTITA:

CARBONARA: La Marca, Basilicata, Saviano, Dello Iacono, Ferraro, Broda, Sorrentino, Corbisiero, Cappelluccio, Cosenza, Miranda.

REAL SAN GENNARELLO: Ciniglio, Trombetta, Liccardo, Nunziata An., Bagnano, Guida, Romano, Iervolino Mi., Gammone, Giugliano, Annunziata N.

Marcatori: Miranda (C, 17′), Annunziata N. (R, 43′-77′)

 

Vittoria in finale di Coppa Campania. Vittoria – con ben due giornate di anticipo – del Girone C di Seconda Categoria e matematica promozione in Prima. Per il Real San Gennarello questa prima stagione tra i dilettanti resterà a lungo nella storia del club. Il merito per i risultati raggiunti è da suddividere tra le ambizioni di una società giovane ma con le idee ben chiare, un allenatore alla sua prima esperienza ma che ha saputo sin da subito amalgamare bene ogni giocatore della rosa con il contesto biancorosso, e soprattutto un gruppo sempre a disposizione di quest’ultimo, rispettoso di ogni scelta, e serio nel mantenere gli impegni presi a inizio stagione.

Dopo l’ennesima vittoria in campionato, la diciannovesima, il morale è alto. A titolo acquisito, il successo ottenuto contro il Carbonara potrebbe avere un significato minore, rispetto alle 18 vittorie precedenti. Non è dello stesso avviso però Luigi Di Martino, che spiega ai microfoni del sito ufficiale biancorosso, del perchè i tre punti conquistati ieri hanno avuto un sapore particolare per lui: “Non è facile cambiare nove undicesimi di una squadra ottenendo sempre lo stesso risultato in campo. Sono veramente fiero e orgoglioso di questo gruppo. Nella partita di ieri tanti ragazzi hanno dimostrato di meritare di far parte di questa rosa anche trovando meno spazio. Sono doppiamente felice per loro. La squadra ha offerto una grande prova, in campo avevamo tanti giocatori giovani come Bagnano (’97), Nunziata (’96), Iervolino (98′), Gammone (97′),Trombetta (’95), misti ad altri che avevano giocato meno come Guido Ciniglio e Luca Guida, alla loro prima presenza assoluta. Hanno dimostrato tutti di aver assimilato bene i movimenti e gli schemi provati e riprovati in allenamento durante tutto l’anno, disputando una bella partita. Per me il risultato di oggi è forse più importante degli altri perchè ho avuto una grande dimostrazione di attaccamento alla maglia, di professionalità da parte di ragazzi che si sono allenati durante tutta la stagione e hanno sempre accettato le mie scelte agevolandomi anche con la gestione delle risorse a disposizione. Adesso però siamo già concentrati verso quella che sarà l’ultima partita di una stagione indimenticabile. Contro il Real Sasso vogliamo scendere in campo per vincere ancora e soprattutto per festeggiare sul nostro campo i risultati raggiunti con i nostri tifosi. Vogliamo chiudere alla grande”.  

 

Share