Assemblea del Sacrario Militare a Cava de’ Tirreni

295

assembleaIn un’aula consiliare gremita di pubblico si è tenuta, oggi pomeriggio, a Cava de’ Tirreni l’attesissima assemblea generale con i familiari dei caduti. L’evento, organizzato dal Comitato per il Sacrario Militare di Cava de’ Tirreni ha visto la partecipazione dei familiari e congiunti di quanti, eroicamente, hanno donato la vita per la patria. Durante l’incontro è stato firmato il nuovo Statuto del Comitato ed annunciata la composizione.

Il comitato è attualmente formato dal presidente del Comitato per il Sacrario Militare Daniele Fasano, dal presidente emerito Grand’Ufficiale Salvatore Fasano, dal Presidente Onorario Generale Lucio Cesaro, dal Cappellano Militare Capo don Claudio Mancusi, dal Vice Presidente Emerito Gerardo Canora, dal Tesoriere Roberto Catozzi, dalla Vice tesoriera Maddalena Annarumma, dal Cerimoniere Vincenzo Lamberti, dal Consulente archivio storico Beatrice Sparano, dal Consulente legale Luciano D’Amato, dal Segretario Capouff. Matteo Fasano, dall’addetto stampa Lara Adinolfi e dai componenti Angelo Canora, Colonnello Vincenzo Consalvo, il Colonnello Carlo De Martino, Francesco Di Salvio, Luigi Fasano Luigi, Anna Ferrara, Antonio Laudato, Antonio Pisapia, Antonio Proto, Roberto Randino e Gennaro Vituliano.

platea“Abbiamo rispettato gli impegni statuari – ha sottolineato il presidente Daniele Fasano- E, come proposto dal Colonnello De Martino, cercheremo di convocare incontri con i familiari dei caduti a cadenza biennale. Stiamo inoltre lavorando, in sinergia con Don Claudio per la traslazione dei resti dei due caduti da El Alamein”.

Tante le novità. “Il blog del comitato è visionato in tutti gli angoli del mondo ed ha già ricevuto più di 13.000 contatti – ha aggiunto – Vorremo aprire il sacrario alle scuole per insegnare la storia alle nuove generazioni. Plaudo, in particolare ad Antonio Proto ed all’associazione dei Bersaglieri in congedo perché presiedono, nelle festività il sacrario e ne consentono la visita”.

Infine la firma dello Statuto da parte del primo cittadino e del presidente Daniele Fasano. “Credo molto nella storia –ha rivelato il sindaco Vincenzo Servalli- il tema della guerra è sempre attuale. Visitare il sacrario sarà importante per i giovani”.

Share