Torre del Greco: calci e pugni alla moglie che lo lascia

lesioni Torre del GrecoI carabinieri della Stazione Torre del Greco Capoluogo hanno arrestato un 38enne del luogo già noto alle Forze dell’Ordine, resosi responsabile di atti persecutori e di lesioni personali verso la moglie.
Il Predetto si era avvicinato alla sua ex 36enne mentre la donna attendeva l’uscita dalla scuola della figlia in centro a Torre del Greco e, al rifiuto della donna di continuare la relazione, l’aveva presa a calci e pugni.
La vittima si è recata per cure all’ospedale di Castellamare di Stabia ove i medici le hanno diagnosticato “trauma cranico facciale e contusioni multiple” guaribili in 12 giorni.
La signora ha poi presentato denuncia, riferendo di analoghe violenze fisiche e pedinamenti subiti nel passato.
L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteConfesercenti incontra i candidati a sindaco di Napoli
SuccessivoCastellammare al voto, Ungaro: “Bisogna creare corsi di formazione per la polizia locale”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.