Fondazione Laureus a Secondigliano: sport e amicizia

413

Fondazione-Laureus-Italia-La Fondazione Laureus Italia Onlus scende ancora una volta a fianco dei giovani che provengono da contesti urbani difficili e incontra i bambini dell’Istituto Sauro Pascoli nel quartiere Secondigliano e dell’Istituto S. Gaetano nel quartiere Piscinola, coinvolti nel progetto Polisportiva Napoli. L’impegno di Laureus nel capoluogo campano copre quattro aree della città e coinvolge più di 300 bambini, tra i 6 e i 18 anni, offrendo numerose opportunità di collaborazione con scuole e associazioni sportive selezionate, in base al radicamento territoriale e alla sensibilità nel considerare lo sport un vero strumento educativo.

 

Discipline come basket, futsal, ginnastica artistica, judo e vela permettono, infatti, di apprendere valori importanti quali: rispetto delle regole per consolidare le relazioni con i propri amici, coesione per aumentare lo spirito di squadra e il senso di appartenenza ad un gruppo, benessere fisico per permettere una conoscenza più approfondita del proprio corpo e capire l’importanza di seguire un stile di vita equilibrato, fortificare i rapporti generazionali offrendo la possibilità di ristabilire la fiducia con i più grandi.

La project visit a Napoli ha offerto a Daria Braga, Direttore della Fondazione, l’opportunità di fare il punto sulle attività che hanno coinvolto negli ultimi sei anni la Polisportiva Napoli e anticipare i progetti futuri. Tra i protagonisti della giornata anche lo chef stellato Davide Oldani, neo Ambasciatore Laureus, che ha portato la sua testimonianza di cuoco e sportivo, Alice Ronchetti giovane campionessa di softball ed il due volte campione del mondo di rally Miki Biasion che, in veste di ambasciatori delle Fondazione, hanno incontrato i giovani campioni dell’Associazione sportiva Kouros sul campo di basket dell’Istituto Comprensivo S.Gaetano.

 

L’incontro è stata una nuova occasione per scoprire da vicino il mondo della Fondazione che di anno in anno raggiunge risultati sempre più significativi grazie all’impegno delle diverse figure professionali quali educatori, allenatori, psicologi e insegnanti che fanno parte della rete Laureus. Ad accompagnare la Fondazione Laureus Italia Onlus nella project visit a Napoli, il Presidente di Fondazione Laureus Italia Onlus, Ruggero Magnoni, Roland Schell, Presidente Mercedes-Benz Italia, Pedro Tabera, Amministratore Delegato di Mercedes-Benz Milano e Beppe Ambrosini, Direttore Generale IWC Italia e Vicepresidente della Fondazione Laureus.

 

LAUREUS SPORT FOR GOOD FOUNDATION

La Laureus Sport for Good Foundation si ispira a quanto definito dal patron Nelson Mandela “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo” ed utilizza il “potere dello sport” come strumento di cambiamento sociale attraverso un programma mondiale di iniziative sportive di sviluppo della comunità. La Laureus Sport for Good Foundation supporta 150 progetti nel mondo e fin dalla sua nascita ha raccolto oltre €60 milioni per iniziative che hanno aiutato a migliorare le vite di milioni di giovani, attraverso la sua fondazione internazionale e un network in crescita di otto Fondazioni Nazionali in Argentina, Germania, Italia, Olanda, Sudafrica, Spagna, Svizzera e Stati Uniti. Laureus finanzia progetti riguardanti importanti questioni sociali come la criminalità giovanile, la discriminazione, l’ esclusione sociale, le gangs, l’hiv/aids e problemi di salute come l’obesità ed è supportata nel suo lavoro dalla Laureus World Sports Academy, un’associazione unica al mondo che conta 47 delle più grandi leggende viventi dello sport che devolvono il loro tempo al sostegno dei progetti Laureus in qualità di ambasciatori internazionali con lo scopo di attirare l’attenzione sui problemi che affliggono la società odierna.

 

 

Share