Gragnano, Somma: “Ipotesi ricorso elezioni 2016”

280

silvana-somma Gragnano“Assieme ai nostri legali stiamo procedendo alle ultime consultazioni prima di stabilire se ci siano i presupposti per effettuare un ricorso, ma non ho ancora sciolto alcuna riserva”. Parole di Silvana Somma, candidata a sindaco di Gragnano ed uscita sconfitta dalla tornata elettorale del 5 giugno scorso.

“Si tratta di una decisione alquanto difficile – ha proseguito -, ecco perché sto impiegando tutto il tempo necessario. Il destino di Gragnano non può essere deciso da mosse azzardate, tantomeno adesso che urge una necessità di governo per questa città, da troppo tempo trascinata verso l’oblio. Per un motivo molto semplice: qualora si intenda effettuare un ricorso, si metteranno in bilico, ancora una volta, le sorti di Gragnano, da troppo tempo mortificata da amministrazioni deboli ed incapaci di intraprendere azioni serie ed efficaci per il suo sviluppo”.

 

 

Tenendo conto di questo, nella serata di giovedì 9 giugno 2016, Silvana Somma ha convocato una riunione d’urgenza presso il comitato di Via Tommaso Sorrentino a Gragnano, con tutti i rappresentanti delle liste che hanno fatto capo alla candidata a sindaco alle elezioni.

“Nel corso della riunione di coalizione – ha spiegato – abbiamo rafforzato la nostra unità di gruppo e condiviso una serie di idee e la linea politica che intendiamo seguire. Al momento non ho fornito alcuna indicazione su come votare, pertanto smentisco le voci circolate senza cognizione di causa che abbiano affermato il contrario, forse sperando in questa caduta di stile ed in una perdita di dignità che non mi appartiene. Daremo precise indicazioni su come andare al voto domenica 19 giugno, tenendo conto della nostra idea di governo e del programma che avevamo intenzione di portare a compimento, nel caso in cui avessi avuto l’onore di rappresentare Gragnano con la fascia tricolore. Qualora decidessimo – conclude Silvana Somma – per un apparentamento, così come permesso dalle leggi vigenti in materia, lo si farà senza calpestare la nostra dignità di coalizione e solo con chi decida di raccogliere le nostre principali istanze programmatiche, mostrandosi, così, più sensibile alle esigenze delle periferie, del trasporto scolastico e del trasporto urbano”.

Share