Tutti i risultati dei ballottaggi

0
308

 

 

ballottaggi 2016

CASORIA

  • SANTILLO GIUSEPPE
  • FUCCIO PASQUALE

E’ Pasquale Fuccio il nuovo sindaco di Casoria che con un risultato di misura batte al ballottaggio Giuseppe Santillo

Pasquale-FuccioArrivano i risultati definitivi anche da Casoria, città che era chiamata ad eleggere il proprio sindaco nel ballottaggio di quest’oggi.

Con una vittoria di misura, si aggiudica il ruolo di primo cittadino Pasquale Fuccio, supportato dal Pd, che ha raggiunto il 51,24% dei voti (oltre 11mila).

Il suo avversario, Giuseppe Santillo con la coalizione di centrosinistra (Uniti per Casoria, Campania libera, Riformisti Città di Casoria, I Democratici, Casoria Risvegliati, Unione di Centro) ha raggiunto invece il 48% (diecimila voti circa).

 

CASTELLAMMARE DI STABIA

  • ANTONIO PANNULLO 
  • GAETANO CIMMINO

Toni Pannullo conferma il risultato del primo turno e diventa sindaco della città delle acque con il 57,15

cimmin1

cimmin1

Castellammare ha il suo nuovo sindaco. Dopo il ballottaggio di quest’oggi, Toni Pannullo ha staccato il suo avversario, Gaetano Cimmino, e sarà lui il primo cittadino della città delle acque.

Un risultato importante per il Pd stabiese che nonostante i fallimenti del passato riesce a riconfermarsi alla guida della città con un risultato di tutto rispetto. Si conferma così la tradizione politica stabiese: non è un caso che Castellammare veniva definita la “Stalingrado del sud”.

Felicità immensa per Toni Pannullo che cosi, grazie ai tanti sforzi della campagna elettorale, può finalmente festeggiare l’ottimo risultato raggiunto.

Netto il distacco tra i due candidati ed il risultato finale.

Così il neo sindaco Pannullo a pochi minuti dal risultato acquisito: “Sono sereno e felice per la vittoria. Sento il peso dell’incarico che i cittadini mi hanno assegnato ed il peso delle responsabilità che una città complicata come è Castellammare mi affida. So benissimo che ci sarà tanto da lavorare, ma ero conscio di questo già in campagna elettorale. Sono stato sereno nel corso di tutta la campagna elettorale e serenamente affronterò tutti i problemi e le criticità che andremo a risolvere”.

Discorso diverso per quanto riguarda il candidato del centrodestra Gaetano Cimmino che sperava molto nel secondo turno: purtroppo il distacco accumulato nel primo turno è stato incolmabile.

Forte delusione si respira al comitato del centrodestra, le lacrime di Cimmino per un’occasione persa dalla città per cambiare il modo di intendere la politica. Così il candidato del centrodestra:”Abbiamo perso, ma almeno abbiamo votato pulito”.

 

FRATTAMINORE

  • GIUSEPPE BENCIVENGA 
  • RAFFAELE MAZZOCCOLO

Sarà Giuseppe Bencivenga il nuovo sindaco di Frattaminore.

bencivengaDopo aver sfiorato la vittoria al primo turno due settimane fa, il candidato sindaco del Pd, supportato da cinque liste, quest’oggi ha trionfato raggiungendo il 67,91% contro il 25,54% di Raffaele Mazzoccolo che esce così sconfitto da questa tornata elettorale.

Sono bastati solamente quindici minuti per Bencinvenga: le proiezioni della vigilia sono state confermate in breve tempo è sarà proprio lui a guidare la città per i prossimi cinque anni. Fuochi d’artificio, spumante quasi in ogni strada e caroselli: così Frattaminore ha festeggiato il suo nuovo primo cittadino.

 

GRAGNANO

  • PAOLO CIMMINO
  • PATRIZIO MASCOLO

Paolo Cimmino vince lo scontro al ballottaggio e si “riconferma” sindaco della città della pasta con il 63% delle preferenze.

cimmin2

In un comunicato le parole dello sconfitto che ringrazia tutti coloro che lo hanno sostenuto, annunciando che l’impegno non si ferma con queste elezioni: “Accettiamo, non senza amarezza, il risultato elettorale che al turno di ballottaggio ha premiato Paolo Cimmino e i suoi alleati dell’ultima ora.

Un esito chiaro per il quale adesso sia la città, che la nuova amministrazione non hanno alibi. La prima per avere espresso con chiarezza da chi intende essere governata, la seconda per le responsabilità che dovrà assumersi alla luce di questo risultato elettorale.

Voglio ringraziare tutti quegli elettori, e sono stati tanti, che hanno creduto nel progetto mio e della mia coalizione. A loro come a tutti i candidati che hanno sostenuto la nostra battaglia in queste settimane, va il mio pensiero e la mia gratitudine.

Noi saremo in consiglio comunale per continuare quel progetto riformista e di cambiamento che porteremo avanti anche dai banchi dell’opposizione. Continuando a lavorare per il bene della nostra città e per il futuro di Gragnano e dei suoi cittadini”.

cimmin1

NAPOLI

  • LUIGI DE MAGISTRIS
  • GIANNI LETTIERI

Schiacciante riconferma per Luigi de Magistris che è nuovamente sindaco di Napoli con il 66,8% dei consensi

Napoli ha scelto il proprio sindaco. Sono bastati pochi minuti a Luigi De Magistris per assicurarsi il ruolo di primo cittadino nella città partenopea: infatti, già dalle primissime schede scrutinate, il vantaggio del sindaco uscente era già schiacciante. Mentre si continua lo spoglio, De Magistris dovrebbe raggiungere il 66% delle preferenze che andrebbero a stracciare letteralmente il rivale Lettieri, del centrodestra, che esce sconfitto nuovamente, dopo cinque anni, dal ballottaggio del 2011.

de magistris

Una cosa però è certa: De Magistris è stato confermato sindaco e ora, la percentuale di vittoria poco interessa ai suoi sostenitori. Nessuna sorpresa quindi al secondo turno nella città di Napoli: confermate le previsioni precedenti alla campagna elettorale che vedevano strafavorito il sindaco uscente. Un sindaco apprezzato dal popolo che in cinque anni di amministrazione ha portato importanti miglioramenti nel territorio partenopeo ma dppo questa elezione bisognerà fare ancora di più.

Partiti i festeggiamenti nel comitato di “DeMa” insieme ai suoi consiglieri mentre sul fronte Lettieri si devono fare i conti con un’altra cocente sconfitta elettorale. Si conferma Napoli una città fuori dal coro con tutti i partiti storici letteralmente in crisi e con il “nuovo” che avanza senza ostacoli.

 

 

 

POGGIOMARINO

  • PANTALEONE ANNUNZIATA
  • MAURIZIO FALANGA

Si conferma sindaco della cittadina vesuviana Leo Annunziata con il 55,72 dei voti

annunziata poggiomarinoDei 10.370 voti validi il sindaco uscente se ne aggiudica 5.778 e continuerà ad indossare la fascia tricolore e a guidare Poggiomarino. Niente da fare per Maurizio Falanga del centrodestra e si ferma al 44,28% dei consensi.

leo annunziata vince

Fuochi d’artificio e festeggiamenti in piazza per Annunziata e tutti i suoi sostenitori.

fuochi artificio poggiomarino

 

VICO EQUENSE

  • MAURIZIO CINQUE
  • ANDREA BUONOCORE

Risultato straordinario per Andrea Buonocore che vince lo scontro al ballottaggio.

Appena qualche decina di voti hanno decretato la vittoria di Buonocore

vico equense

buonocoreAnche con una sola lista era riuscito a contrastare il favorito della vigilia Maurizio Cinque. Vince sul filo di lana con pochissimi voti di vantaggio e diventa sindaco Andrea Buonocore, sindaco continuazione della linea politica che ha governato la città negli ultimi anni. A fine scrutinio i voti che dividono i due candidati sono 32 in favore di Buonocore con 5.690 voti ed una percentuale del 50,14 contro i 5.658 voti di Cinque che raggiunge il 49,86%.

VOLLA

  • LUCIANO MANFELLOTTI
  • ANDREA VISCOVO

L’avvocato Andrea Viscovo ribalta il risultato del primo turno e diventa sindaco di Volla con il 52% delle preferenze

Viscovo

Recupera lo svantaggio e diventa sindaco l’avvocato Viscovo che quasi incredulo ci ha confermato: “Al 90esimo il risultato è stato quello che avevamo auspicato. La partita è finita 2-1 per noi.

Adesso – continua Viscovo – potremo veramente cambiare il modo di intendere la politica nella nostra città, potremo definitivamente cambiare il modo di amministrare Volla e dare alla nostra città ed ai nostri concittadini un futuro concreto.

Adesso brinderemo alla vittoria elettorale, ma da domattina ci sarà da lavorare, sono il sindaco di Volla e non potrò permettermi di perdere ulteriore tempo per il rilancio della città”.

 

 

_________PROVINCIA DI SALERNO_________

 

 

BATTIPAGLIA

  • GERARDO MOTTA
  • CECILIA FRANCESE 

Con il 55,21% dei voti è Cecilia Francese il nuovo sindaco

francese battipaglia

Sarà Cecilia Francese il nuovo sindaco di Battipaglia. La candidata appoggiata da Forza Italia e da varie liste civiche, ha battuto la concorrenza del suo rivale Gerardo Motta.

Netto lo scarto fra i due candidati: la neoletta prima cittadina si attesta sul 55% (13.018 voti) mentre il suo rivale intorno al 45.

Partiti i festeggiamenti in città e in particolar modo nel comitato elettorale di Francese.