Enti locali, Langella: “Il gruppo Ala dà fiducia al decreto legge”

304

Assessore Pietro LangellaDecreto legge Enti locali, “il gruppo Ala vota sì alla fiducia”.

Lo ha annunciato, nel suo intervento in Aula, il senatore di Alleanza LiberalPopolare Autonomie, Pietro Langella spiegando come, a suo parere, “non bisogna giudicare negativamente provvedimenti come quello che stiamo esaminando oggi, dal momento che essi rappresentano tasselli importanti che, mano a mano, vanno ad aggiungersi all’ossatura centrale della riforma anche e soprattutto alla luce delle complicazioni riguardanti la nuova architettura degli enti territoriali e le loro diverse articolazioni”.

Per Langella: “non si possano biasimare disposizioni che, di fatto, tendono a far respirare i Comuni incidendo sul fondo di solidarietà per quegli enti che necessitano di compensazioni degli introiti derivanti dalla TASI (e per i quali vengono accantonati 80 milioni di euro). Così come degna di nota è l’istituzione del fondo per l’erogazione di contributi per l’estinzione anticipata di mutui e prestiti obbligazionari da parte degli enti locali”.

“Si è parlato di provvedimento spot – ha precisato ancora il parlamentare di ALA – ma non dimentichiamo che tante norme sono il frutto dell’accoglimento di talune istanze da parte di sindaci e regioni. Certo, convertire decreti legge a pochi giorni dalle ferie estive non è cosa auspicabile, ma va da sé che quando non c’è alternativa, bisogna aderire senz’altro alla teoria del cosiddetto ‘male minore'”.

“Poiché sono persuaso della bontà di alcune disposizioni contenute del provvedimento, so che alcune di esse erano attese dai Comuni e che talune avranno certamente un impatto positivo sui territori, ritengo che, nel caso specifico, il ricorso alla fiducia sia stato necessitato”.  “Pertanto – ha concluso Langella – annuncio il voto favorevole del gruppo Alleanza LiberalPopolare e Autonomie”.

Share