Terzigno entra nel Comitato di Gestione Grande Progetto Pompei e Buffer Zone

ranieri francesco sindaco terzigno ufficioGrande soddisfazione del Sindaco Francesco Ranieri e di tutta l’Amministrazione per la convocazione ricevuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), guidato da Dario Franceschini, per l’incontro che si terrà a Roma, oggi pomeriggio, 2 agosto 2016.

Il Grande Progetto Pompei, promosso dal Governo, intende rafforzare l’efficacia delle azioni e degli interventi di tutela nell’area archeologica di Pompei e di alcuni comuni limitrofi, tra cui Terzigno, mediante la elaborazione di un Programma di interventi conservativi, di prevenzione, manutenzione e restauro.

All’importante incontro, oltre al Ministro Franceschini ed al Sindaco Ranieri, parteciperanno anche il Generale Luigi Curatoli, vertice del Grande Progetto Pompei, il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, il delegato regionale al Progetto, Consigliere regionale Mario Casillo, i delegati della Città Metropolitana di Napoli e gli altri sindaci della Buffer Zone. Sul tavolo i progetti da concretizzare, tra questi, sia quello di Terzigno del Parco Archeologico Naturalistico e sia quello di allestimento dell’ex macello, la cosiddetta “Città dei Bambini”, per la realizzazione del Museo del Vesuvio, con i bellissimi reperti, ora in fase di restauro alla Soprintendenza, che saranno allestiti in mostra nel Museo di Terzigno.

“Il nostro Territorio – dichiara il sindaco Ranieri – dopo una prima esclusione è rientrato nel Progetto e inserito pieno titolo nella Programmazione. Domani, a questo importantissimo tavolo s’incontreranno tutti i rappresentanti delle Istituzioni, per attivare le giuste sinergie ed entrare concretamente nelle attività dei progetti che interesseranno i comuni della Buffer Zone, ma anche quelli per la nostra Terzigno.

Siamo ad una svolta epocale per il nostro Comune, con tante iniziative e tanti progetti, anche in collaborazione fattiva con gli altri comuni, nella direzione di un pieno sviluppo turistico vesuviano e conseguente rilancio delle attività imprenditoriali e occupazionali. Abbiamo insistito ed ottenuto la partecipazione al Progetto e di sedere al tavolo.

Ora lavoriamo a ritmo continuo per finalizzare i risultati concreti, con la massima collaborazione che si sta consolidando con le altre Istituzioni dei territori limitrofi”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteTorre del Greco, prevenzione incendi boschivi Comune e Sma all’opera a Fosso Bianco
SuccessivoCasale 1964, Enricomaria Natale sarà presidente e allenatore del club di Seconda categoria
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.