Castellammare, il Consiglio elegge il suo Presidente: è Melisse

302

castellammare seduta

Eduardo Melisse è il neoeletto Presidente del Consiglio Comunale di Castellammare di Stabia e la maggioranza del sindaco Pannullo riesce a superare il primo vero test di fedeltà da quando si è insediata. Sono stati sedici i voti favorevoli alla sua nomina, mentre il diretto concorrente, Vincenzo Amato, si ferma a nove voti favorevoli.

Nominato anche il suo vice che sarà Salvatore Ercolano che ha raggiunto venti voti dopo il ritiro di Massimo de Iulio da candidato per la carica ottenuta dall’eletto di Stabia popolare.

“Lavorerò per il bene degli stabiesi ma soprattutto sarò super partes” sono state le prime parole di Melisse. Tuttavia le opposizioni denunciano il “solito scambio di poltrone” soprattutto con Vincenzo Ungaro, del gruppo consiliare Prima Stabia, e con Vincenzo Amato, consigliere del Movimento 5 Stelle che era stato il vero ed unico concorrente alla carica di Presidente.

Grande soddisfazione espressa anche dal sindaco Toni Pannullo che ha ringraziato per la collaborazione non soltanto la sua maggioranza che a suo dire si è manifestata forte e compatta ma anche le opposizioni che, puntando tutto sul confronto, hanno espresso le loro perplessità e i loro dubbi in consiglio comunale.

Adesso, però, tutti in vacanza (o quasi). Il prossimo consiglio comunale si terrà nel mese di settembre ma questo non significa che a Castellammare si starà fermi: i consiglieri, gli assessori e il sindaco hanno il compito di rimanere in città per cercare di risolvere le tante problematiche che attanagliano il territorio stabiese.

Share