Gragnano, maxisequestro di marijuana: distrutte 8mila piante

762

forestale marijuana1

Si è conclusa poche ore fa una maxi operazione antidroga di carabinieri e corpo forestale sui monti Lattari.

Le forze dell’ordine hanno individuato e distrutto oltre 8mila piante di marijuana che avrebbero fruttato ai clan di camorra della zona qualcosa come 20 milioni di euro una volta immessa sulle piazze di spaccio la droga.

L’attività è stata effettuata sui territori di Gragnano e di Casola di Napoli e ha visto impiegati i carabinieri della stazione di Gragnano, quelli della compagnia di Castellammare di Stabia, gli agenti del corpo forestale dello stato della stazione stabiese, due elicotteri e un drone.

In particolare si è proceduto al sequestro di piante di cannabis per un’altezza variabile tra i 2,5 e i 4 metri in località “Monte Megano”, “Vallone Juvani” e “Selva di Casola”.

I narcotrafficanti, una essiccate e lavorate le piante, avrebbero cominciato i viaggi in direzione delle piazze di spaccio utilizzando corrieri talvolta insospettabili.

GUARDA LA FOTOGALLERY

 

Share