Ambiente, M5S: agosto disastroso, assedio roghi. Pronti alla mobilitazione

280

terra fuochi“Colonne di fumo si alzano con grande tempismo non appena comincia a fare buio nella cinta del Vesuviano tra i comuni di Terzigno e San Giuseppe Vesuviano ma segnalazioni ci sono giunte anche dal casertano e in particolare nella zona circostante il comune di Castel Volturno e alle porte di Napoli”.

Lo denuncia la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle  Maria Muscarà (nella foto), prima firmataria insieme all’altra consigliera Valeria Ciarambino di una mozione depositata in Consiglio regionale denominata ‘Rafforzamento delle azioni regionali per la terra dei fuochi’.

MUSCARA_MARIA“Avevamo segnalato il rischio agosto – sottolinea – dove delinquenti incalliti e mandati da qualcuno approfittando dei controlli più blandi incendiano i rifiuti sversati”.

“Durante l’ultima riunione in Commissione Terra dei Fuchi – spiega Muscarà – chiedemmo un impegno straordinario proprio in vista del delicato periodo  di Ferragosto in termini di controlli e presidi del territorio”.

“Il Movimento 5 Stelle nel prossimo Consiglio regionale sottoporrà all’assemblea una mozione che promuovere la costituzione di una ‘task force anti roghi’ – sottolinea ancora – un’iniziativa operativa volta ad elaborare una programmazione unitaria delle azioni di monitoraggio e sorveglianza delle aree interessate, coordinando i singoli interventi previsti in modo da garantire la copertura di tutta l’area e il pronto intervento in caso di necessità”.

“Stiamo organizzando una grande mobilitazione per rimettere al centro dell’attenzione nazionale la ‘Terra dei Fuochi’ – prosegue Muscarà – il Governo nazionale dorme, la Regione Campania fa peggio: perde tempo”. “In Campania sembra che non ci sia più il diritto a respirare l’aria pulita – conclude Muscarà – il Movimento 5 Stelle dice stop alla Terra dei Fuochi, pene certe per chi appicca i roghi tossici o interra rifiuti e subito interventi seri di bonifica e controllo del territorio”.

Share